Food marketer: nuova figura digital nella ristorazione

autore articolo Veronica Balzano data articolo 20 Novembre 2020 commenti articolo 0 commenti

Il mondo della ristorazione è in continua evoluzione. Si susseguono diverse tendenze connesse al mondo del business e del marketing che si fondono bene con il concetto di gastronomia. In questi termini, il mondo digital fatto di social network è sicuramente molto influente riuscendo così a dar vita a nuove strategie e modi di interpretare il panorama della ristorazione. In questo contesto nascono nuove figure come quelle dei food marketer. Si tratta di professioni super contemporanee e di tendenza che si preoccupano di interpretare le tendenze degli utenti promuovendo la digital transformation del settore di riferimento.

Strumento fondamentale in questo senso è costituito dalla capacità comunicativa del food marketer. Questi deve riuscire a comunicare in modo pulito e chiaro con i suoi “seguaci” portandoli alla scoperta di tutte le novità che costellano il mondo della ristorazione. Ma di cosa si occupa nello specifico il digital food marketer?

Chi è il food marketer?

Si tratta di una nuova figura professionale che si preoccupa di fornire informazioni, pubblicizzare e sponsorizzare tutto ciò che concerne il settore della ristorazione. Tale figura può essere di grande rilievo all’interno di una piccola/media realtà nel mondo della ristorazione. Quando si parla di food marketing ci si riferisce ad una forma di marketing che promuove e illustra tutto ciò che c’è in primo e secondo piano nel mondo culinario.

Come diventare food marketer?

Diventare food marketing richiede una ricerca accurata. Bisogna essere un appassionato di food, ristorazione, e soprattutto è necessario essere sempre sul pezzo. In questo caso i fondamenti del marketing tradizionale non possono assolutamente mancare; ad essi poi deve essere associata una ricerca molto più specifica e contemporanea che possa soddisfare le esigenze di un pubblico giovane e fresco come quello degli utenti online. Ad oggi è possibile seguire una serie di corsi e master che si preoccupano di fornire le giuste conoscenze in questi termini. Diverse possibilità sono offerte a coloro che vogliono approcciarsi a tale settore. In ogni caso è richiesta una passione nei confronti del settore di riferimento e una costante voglia di apprendere e accrescere il proprio bagaglio di conoscenze.

L’importanza del web per promuovere un ristorante di successo

Come abbiamo accennato, ci troviamo in un contesto sociale durante il quale i social network e tutto ciò che è digitale è diventato di fondamentale importanza. Per questo motivo, riuscire a tener vivo l’interesse dei clienti di una piccola trattoria attraverso campagne social è davvero fondamentale. Non basta solo avere una pagina facebook con molti seguaci per poter garantire successo al proprio ristorante.

Il food marketer cerca di ideare una strategia tale affinché il business di un piccolo ristorante ottenga numeri sempre più alti. Il compito di questa nuova figura consiste nel riuscire a trasformare ciò che è reale in virtuale. Far venir voglia ad un ipotetico cliente di assaggiare un piatto preparato all’interno di un piccolo bistrot di periferia è un’arte.

Il food marketer deve quindi ideare una strategia d’azione che aiuti i ristoratori ad avere successo. Egli deve occuparsi del lato comunicativo, manageriale del ristorante. Fornire un’identità ad un locale, renderlo unico nel suo genere e promuoverlo al meglio è ciò che spetta ad un professionista del marketing simile.

Ti potrebbe interessare anche: Food service: le novità nel mondo della ristorazione