Cucina francese: caratteristiche e ricette base

autore articolo Veronica Balzano data articolo 30 Novembre 2020 commenti articolo 0 commenti

Volete fare un giro nel mondo della ristorazione internazionale? Volete provare le specialità culinarie di un altro paese? Quale migliore prova se non quella della gastronomia francese. La cucina francese è sofisticata, particolare e molto chic. Non c’è bisogno di prendere un aereo e raggiungere la Francia per assaggiare alcune delizie tipiche. Si può restare in Italia e entrare in contatto con un tipo di cucina diverso. Tanti sono i ristoranti che realizzano menù tipici francesi. Ma quali sono i fondamenti di questo tipo di cucina? Si tratta di un tipo di tradizione culinaria che trova le sue radici in tempi molto antichi. L’Ancien Regime, la Rivoluzione Francese sono alcuni dei fondamenti da cui nasce tutta la tradizione culinaria francese. Dalle ostriche alle lumache, ecco quali sono i principali elementi che si possono trovare all’interno dei ristoranti francesi.

Ma non solo, la Francia è la patria della baguette e dei croissant, prodotti ormai diffusi in tutto il modo. Ma nel caso in cui si voglia assaporare il vero gusto francese non è necessario assaggiare un pezzo di pane al burro. La ricerca deve farsi più minuziosa e ci si deve spingere alla prova di piatti davvero tipici della tradizione culinaria francese.

cucina francese

Un po’ di storia della cucina francese

La cucina francese ha una storia molto antica. Si dice che molte origini di tale tradizione gastronomica sia da far risalire a Cateriana de Medici. Si racconta che lei non essendo molto soddisfatta delle pietanze che mangiava ogni giorno, fece arrivare nuovi cuochi che potessero dare avvio ad un nuovo tipo di cucina. Tantissimi sono i cambiamenti che investono questo tipo di cucina durante gli anni. La Rivoluzione Francese in particolare portò un proprio contributo a questo tipo di cucina consentendo l’introduzione di nuove spezie ed erbe aromatiche. Tirel fu ad esempio un cuoco francese che diede un importante contributo alla cucina francese ideando nuovi piatti particolarmente innovativi. Questi fu considerato il fondatore di un libro di cucina chiamato Le Viandier. Successivamente vi furono molti altri cuochi che diedero un notevole contributo allo stile culinario francese. Alcuni di questi furono al servizio di Napoleone e Maria Antonietta.

Caratteristiche di questo stile culinario

Quali sono le principali caratteristiche che definiscono questo tipo di cucina? Prima di tutto potremmo dire che la principale caratteristica che definisce tale tipo di cucina consiste nella preparazione di un piatto unico che funge da antipasto e primo piatto allo stesso tempo. La tipica pasta italiana, in Francia funge da contorno. Essa come il riso viene proposta priva di alcun condimento attorno ad insalate e piatti carne. In particolare il formaggio è un elemento immancabile. Infine il dessert assume anch’esso un ruolo di primo piano insieme al vino. Insomma, queste sono le basi di tale cultura gastronomica.

Piatti tipici cucina francese

Dopo aver compreso quali siano gli elementi tipici di una cultura gastronomica francese non si può evitare di individuare alcuni dei principali piatti francesi. Si tratta di ricette tipiche che vengono generalmente proposte in un qualsiasi ristorante francese. Bisque, Coq au vin, escargot, manzo alla borgognona, l’omelette e tanto altro.

La bisque: è un tipico preparato francese generalmente realizzato con crostacei. Si tratta di una specie di brodo o una zuppa che può essere servito o come piatto unico oppure come fondo per la preparazione di altrettanti piatti. Crostacei e verdure si fondono dando origine ad un gusto unico e sopraffino.

cucina francese

Coq au vin: Il classico gallo al vino. Ecco un altro piatto super tradizionale, diffuso soprattutto in Borgogna e Alsazia. Si tratta di una preparazione abbastanza complessa e lunga. Secondo la tradizione, per fornire il giusto gusto a questo galletto è necessario far cuocere il tutto nel vino per circa 48 ore. Per realizzare tale preparazione è necessario realizzare uno stufato di cipolle, verdure, carote e lauro. A tutto ciò poi si accosterà bene il galletto che assume un sapore unico e pregiato.

cucina francese

Escargot: Ecco le tipiche lumache francesi, piatto tanto discusso quanto amato. Si tratta di vere e proprie lumache condite con olio aglio e prezzemolo da mangiare come più si preferisce.

Omelette: Sicuramente questo piatto è molto diffuso anche in Italia e in altre parti del mondo. Esso si presta bene ad una preparazione personale poiché può essere realizzato aggiungendo gli ingredienti che più si preferisce. L’ingrediente base è costituito dalle uova, ma ad esse si può scegliere di accostare formaggio, prosciutto, e tanto altro.

Queste sono alcune delle ricette francesi più diffuse. Saporite, dai gusti particolari e perfette per palati attenti e per gli amanti dei gusti più ricercati. Se volete provare almeno una delle pietanze francesi non vi resta che recarvi presso un tipico ristorantino francese così da entrare in contatto con il gusto francese per eccellenza.

Ti potrebbe interessare anche: Cucina italiana all’estero: Preparatevi a rabbrividire!