Ristorante giapponese: Quali piatti gustare?

autore articolo Lucia Di Noi data articolo 29 Agosto 2019 commenti articolo 0 commenti

Scopriremo insieme i gustosi piatti da assaporare al ristorante giapponese!

Okonomiyaki

Okonomiyaki

Si tratta di una specie di frittata salata cotta su una piastra rovente. La pastella è composta da uova, farina e cavolo cappuccio. Si può aggiungere carne di manzo, pancetta, calamari, polipo, gamberi e kimchi.

Una volta cotto viene guarnito con una salsa composta da polvere di alga verde e scaglie di pesce essiccato.

Takoyaki

ristorante giapponese
ristorante giapponese

Letteralmente “polipo alla griglia”, si tratta di palline di pastella contenenti uno o due pezzi di polipo.

Ramen

giapponese
Ramen

Il ramen è di origine cinese, tuttavia non è chiaro quando esso fu introdotto in Giappone. Esiste una grande varietà di ramen in Giappone, con differenze sia geografiche sia specifiche di chi lo vende. Il ramen è conosciuto in Italia per via dei noodles istantanei. Tuttavia non hanno niente a che vedere con la ciotola di brodo fumante con noodles, fettine di lonza, uovo sodo, alghe e cipollotto.

Ristorante giapponese: Tempura

giapponese
Tempura

È un piatto della cucina giapponese a base di verdure e/o pesce, impastellati separatamente e fritti.

Il nome si dice che derivi dal portoghese tempero (condimento, spezia), e infatti l’origine di questo piatto risale al XVI secolo, quando ci furono i primi scambi con i portoghesi e con i missionari cristiani.

All’inizio di ogni stagione, i cristiani si astenevano dal cibarsi di carne per tre giorni, mangiavano solo verdure e pesce e si dedicavano alla preghiera. Questi quattro periodi erano chiamati in latino Quattro tempora. Da qui il nome tempura.

Potete trovare la tempura da sola oppure sopra ad una ciotola di riso. In questo caso viene chiamata tendon. Un piatto di tempura è composto da melanzane, peperone, fungo, carota, patata e gamberone fritti.

Curry rice

Curry Rice

Il piatto base è composto semplicemente da riso e curry. Per preparare i piatti al curry si utilizza una vasta gamma di verdure e carne. Le verdure di base sono cipolle, carote, patate; per la carne vengono utilizzati manzo, maiale e pollo. Il curry fu introdotto in Giappone nel corso del Periodo Meiji (1868-1912) dagli inglesi, che all’epoca avevano colonizzato l’India.

Yakisoba

Yakisoba

In Giappone ci sono alcuni tipi di pasta: la soba, a base di grano saraceno, gli udon, dei tagliolini, i noodles tipici del ramen e i somen, altri tagliolini.

La yakisoba (spaghetti di grano saraceno) è uno dei piatti tradizionali giapponesi più famosi. La yakisoba è la soba saltata alla piastra con cavolo cappuccio, carote e cipolla.

Ristorante giapponese: Zaru Soba

Zaru soba

La soba fredda viene servita con un’apposita versione più concentrata del brodo tsuyu chiamato men-tsuyu. I tagliolini essiccati vengono prima bolliti e poi raffreddati. Serviti successivamente su piatto fatto con strisce di bamboo intrecciate a graticola, chiamato zaru. È un piatto fresco e adatto al periodo estivo, ma si trova tutto l’anno. Li si intinge in una salsina chiamata mentsuyu in cui ci sono alga nori, cipollotto e wasabi.

Carne Wagyu

Carne Wagyu

Il manzo di Kobe è il bovino la cui carne è una prelibatezza gastronomica giapponese. In realtà non c’è solo quella come carne pregiata in Giappone.

Questa carne si può mangiare a fettine sottili da cuocere con il sukiyaki, come bistecca da fare alla griglia, alla piastra o in altri modi.

Sushi e sashimi

Sushi e sashimi

Questi sono i piatti giapponesi che più hanno avuto successo in Occidente. Quanti amano andare all’all you can eat per abbuffarsi di sushi?

Tuttavia il vero sushi, nel ristorante giapponese di qualità, è composto da maki, nigiri e chirashi, con infinite variazioni sul tipo di pesce o sulle verdure. il sashimi, invece,è pesce crudo senza riso.

Ristorante giapponese: Quali piatti gustare? ultima modifica: 2019-08-29T18:37:59+02:00 da Lucia Di Noi