Restaurant branding: come rendere un ristorante un’icona

Veronica Balzano 4 Aprile 2022 0 commenti

Avete mai sentito parlare di restaurant branding? Se volete informazioni circa questo argomento è super consigliata la lettura del volume a Creative Restaurant Branding (Hoepli). Scritto da Nicoletta Polliotto e Ilaria Legato, le quali mettono in gioco la loro esperienza nel settore del brand marketing e dell’hospitality al servizio di coloro che vogliono definire un’identità per il proprio ristorante. Spesso, la difficoltà principale circa il business di un ristorante sta nel riuscire a far diventare il locale un punto di riferimento, dotato di una propria anima, e di una propria identità.

Restaurant branding

I consigli forniti dalle autrici possono tornare utili sia a imprenditori alle prime armi, sia a coloro che vogliono rimodernare il proprio locale, fornendogli nuova linfa vitale. Esistono infatti alcuni principi ai quali ispirarsi per riuscire a gestire in modo ottimale un ristorante. Sicuramente il food design e il design di interni hanno un ruolo molto importante nella creazione di un restaurant branding.

Sembra infatti che riuscire a trasformare il proprio ristorante in un vero e proprio brand riconosciuto ovunque non solo sia un’attività alla quale affidarsi per diletto. E’ anche possibile risollevare le sorti del proprio ristorante facendo leva su un nuove prospettive.

Sicuramente ciò che giova in una simile attività è la cura per ogni minimo dettaglio. Affinché un ristorante abbia il successo sperato è fondamentale curare con la minima cura ogni suo aspetto.

Le autrici del libro sostengono che è importante riuscire a fornire un’identità ben precisa al proprio ristorante facendo in modo che si trasformi in un luogo familiare e accogliente che abbia delle caratteristiche riconoscibili a tutti.

Restaurant branding

Restaurant branding

Prima di tutto è necessario capire cosa renda un ristorante diverso dagli altri. Proporre sul mercato un locale che abbia le medesime caratteristiche di tanti altri sicuramente non è ottimale. A tal proposito è necessario pensare a un’idea che possa appassionare non solo i clienti ma anche i proprietari stessi.

E’ risaputo infatti che lavorare con propensione e sentimento rende possibile un successo strabiliante. Ecco perché, tra le prime cose da fare si consiglia di cercare un proprio tema. Che si tratti di un ristorante di cucina tradizionale, un ristorante gourmet, un piccolo bistrot, in ogni caso è necessario avere le idee ben chiare. Sicuramente da evitare la mescolanza di stili, sia in campo gastronomico sia in campo d’arredamento. Questo potrebbe infatti confondere i clienti.

In favore di ciò è fondamentale rendere possibile un’esperienza memorabile, che vada oltre il semplice mangiare bene. Affinché ciò sia possibile è importante comprendere cosa possa attirare i clienti, cosa possa renderli felici di tornare più e più volte. Quindi, è consigliabile, prima di intraprendere un’avventura nel mondo della ristorazione, riuscire a elaborare una strategia di mercato. Infatti il ristorante è un’azienda e in quanto tale funziona come essa. Così come si stila un business plan per le esigenze di un’impresa, allo stesso modo si agisce nel caso di un’attività di ristorazione.

Cosa rende un ristorante un’icona?

Restaurant branding

Quali sono allora gli elementi che possono far sì che un ristorante diventi una vera icona nel suo settore?

  • comunicazione chiara del proprio stile
  • scelta del giusto arredamento
  • composizione di un menù inclusivo e gustoso
  • ingredienti di prima qualità

Nel caso della comunicazione è necessario optare per una tipologia di comunicazione che sia efficace. Scegliere una strategia comunicativa e portarla avanti con chiarezza è il primo passo per il successo. Che si voglia ricorrere all’uso dei social, o si voglia optare per una strategia di pubblicità più tradizionale è scelta a discrezione dell’imprenditore. In ogni caso si consiglia di vagliare al meglio ogni possibilità.

Scegliere poi il giusto arredamento è il passo immediatamente successivo. L’arredamento deve rispecchiare lo stile del ristorante, creare un senso di identità e fornire un’atmosfera inclusiva.

Anche il menù deve essere adeguato allo stile di ristorante che si vuole creare. Proporre una lista di cibi e pietanze che rispecchino lo stile del locale è altrettanto importante. Se ci si propone come un ristornate di cucina tradizionale, non si possono di certo proporre piatti gourment.

In ogni caso, anche la scelta degli ingredienti gioca un ruolo fondamentale nel processo di creazione di un’attività di successo. Che si tratti di un piccolo bistrot o si tratti di un grande ristorante a conduzione familiare, la scelta degli ingredienti è un punto su cui vale la pena soffermarsi.

Conclusioni

In definitiva, è importante considerare tutti questi elementi al fine di ottenere un piano generale di successo dal quale partire per dare vita al proprio ristorante. Il restaurant branding è una lezione importante da imparare affinché il proprio ristorante raggiunga il successo desiderato.

Ti potrebbe interessare anche: Come gestire un ristorante in periferia: 4 regole d’oro