Il controllo dipendenti nei ristoranti: strategie

autore articolo Cindy Nicole data articolo 13 Maggio 2019 commenti articolo 0 commenti

I dipendenti sono fondamentali in qualsiasi attività commerciale, ma ancora di più se si tratta di un’attività in cui il contatto con il cliente è costante.

Per un ristorante di successo è necessario instaurare un clima di fiducia e collaborazione tra dipendenti e proprietari.
Un clima interno sereno si traduce in migliore servizio per il cliente.

Non sempre però riusciamo a trovare le persone giuste con cui far funzionare un’attività. Perciò dobbiamo dotarci di alcune strategie per salvaguardare i nostri soldi.

Eccole:

Monitorare il punto cassa

Un buon motivo per farlo è il fatto che si tratta di una delle zone più a rischio del locale.
Ancor di più se ai dipendenti è permesso l’accesso e se si può prelevare i contanti.
Cosa bisogna fare? In questo caso, si deve monitorare tutte le operazioni registrate dal sistema:

  • Numero di aperture cassa
  • Numero di transazioni annullate
  • Errori di battitura
  • Numero di digitazioni

Con Ristomanager potrai ovviare a questo problema!
Infatti, grazie al nostro gestionale potrai tenere sotto controllo il processo degli ordini, tenere traccia dei conti inseriti, conteggiare le comande e avere dati in tempo reale sulla disponibilità dei prodotti in magazzino.

Il magazzino

Un’altra zona “rossa” è il magazzino.
Potrebbe succedere che i vostri dipendenti rubino delle scorte.
Questi episodi possono avvenire prima che la merce venga inventariata, cioè appena presa dal fornitore, o dopo.

Nel secondo caso, il furto del cibo può limitarsi a mangiare un gelato in cucina o diventare molto più grave con casse intere di materie prime che finiscono nelle case dei dipendenti anziché nel magazzino.

Per contrastare questi pericoli, è importante che ogni movimento di magazzino sia messo per iscritto e ogni inventario e certificato da un chi è responsabile del controllo.

Telecamere: sono legali?

Spesso accade che gli imprenditori sentano la necessità di installare telecamere di sorveglianza che inquadrino determinate aree della struttura aziendale. L’abbiamo visto pure in TV!

Finzione o realtà?

Con una serie di recenti provvedimenti il Garante privacy ha dichiarato illecito l’uso del sistema di videosorveglianza  installato in alcuni luoghi di lavoro.

La legge prevede, infatti, che le immagini raccolte per finalità di sicurezza non possono essere utilizzate per controlli, anche indiretti, sull’attività lavorativa. Serve l’accordo sindacale, e, in suo difetto, l’autorizzazione dell’Ispettorato del Lavoro.

Soluzioni alternative per scoprire i dipendenti che rubano?

Due le soluzioni. La prima è quella di eventuali testimonianze di colleghi che abbiano assistito all’illecito: le loro dichiarazioni possono essere utilizzate per incolpare il collega scorretto.

La seconda soluzione è quella del finto cliente. In sostanza, anziché filmare i lavoratori, il datore di lavoro può effettuare un controllo a campione attraverso la simulazione di un acquisto da parte del personale ispettivo che si presenti alla cassa in veste di cliente, verificando se al mancato rilascio dello scontrino corrisponde il trattenimento del relativo prezzo incassato.

Il controllo dipendenti nei ristoranti: strategie ultima modifica: 2019-05-13T17:42:06+02:00 da Cindy Nicole