Ordinazione ristorante: come organizzarsi al meglio

autore articolo Alex data articolo 7 Settembre 2020 commenti articolo 0 commenti

Ordinazione ristorante come funziona? Come agire per potersi organizzare al meglio? Cerchiamo di capirlo insieme in questo nuovo e dettagliato articolo. Ecco tutto ciò che c’è da sapere in merito.

Ordinazione ristorante: come organizzare il tutto nel miglior modo e fare bella figura con i clienti

Saper gestire ogni ordine che arriva nel proprio ristorante è fondamentale se si vuole lavorare al meglio. Permette di diminuire in maniera drastica i tempi di attesa per poter successivamente garantire un servizio veloce ed efficiente. Non solo, organizzarsi con le ordinazioni consente anche:

  • Ottimizzare la gestione dei processi fra centri di produzione e camerieri in modo da diminuire al minimo qualsiasi dimenticanza e errori;
  • Modifiche e cambiamenti sono gestiti di solito in maniera facili e intuitiva consentendo al tempo stesso a tutto il personale di sala di restare sempre a completa disposizione dei clienti.

Di solito fino ad oggi per questioni di comodità ogni ordinazione che arriva al proprio ristorante viene presa su carta. L’originale, di consueto viene tenuta dal cameriere, mentre le altre che vengono scritte servono principalmente alla cucina o alla cassa per preparare il conto finale.

Ordinazione ristorante: cosa non deve assolutamente mancare

Prendere in maniera scrupolosa ogni ordinazione è essenziale. Ogni ordinazione che arriva nel proprio ristorante deve contenere obbligatoriamente i parametri riportati qui sotto:

  • Ora e data;
  • numero dei clienti e in particolar modo del tavolo scelto;
  • Nome del cameriere che ha preso l’ordinazione;
  • Richieste particolari e ordini.

Queste sopra riportate sono le info basilari. Sull’ordinazione devono tra le altre cose essere riportate eventuali intolleranze alla clientela o allergie, il numero del tavolo da dare al cliente o il suo nome, nel caso sia un cliente speciale, conosciuto da tempo nel vostro ristorante.

Scrivete inoltre in maniera ben leggibile e utilizzate abbreviazioni che siano facilmente comprensibili anche dallo staff in cucina. Fra l’altro, cercate di dividere ogni portata in qualche maniera, cosi da rendere ancora più facile il compito di chi prepara ogni pietanza.

Software gestionali per ristoranti in vostro soccorso: ecco qual’è il migliore

Per aiutarvi nelle ordinazioni che arrivano nel vostro ristorante ogni giorno ormai rispetto a qualche anno fa in circolazione si trovano degli ottimi software gestionali per ristoranti che eseguono gran parte del lavoro al posto vostro.

Una delle tante domande che si pone la gente è questa: quale programma gestionale per ristorante scegliere fra i tanti presenti? Noi personalmente vi consigliamo di puntare su ristomanager fra i migliori della categoria. Il software di cui vi stiamo parlando vanta un’interfaccia facile da capire e una marea di funzioni. Ci troviamo davanti ad un vero aiutante a 360 gradi che vi permette di gestire il vostro ristorante in maniera impeccabile su qualsiasi aspetto. Provatelo e non ve ne pentirete. Potete scaricarlo dal seguente indirizzo.

Prima di salutarci, vi consigliamo anche di dare una lettura a questi 4 articoli molto interessanti: