CHE VALORE HA IL TUO LOCALE?

autore articolo Miriam Nardelli data articolo 1 novembre 2018 commenti articolo 0 commenti

Prima di pensare a cucinare, prima di pensare a sistemare i tavoli devi essere al corrente dei numeri che genera la tua attività.

Se sei un imprenditore/cameriere o imprenditore/cuoco/chef della tua attività, avrai affrontato questo argomento di fronte a un potenziale acquirente o verso fine anno in tempo di bilanci .

Puoi evitare di chiedere ad un’ altra persona di dirti come va la tua attività e essere padrone in tutto e per tutto. Tuttavia devi conoscere alcuni numeri se vuoi davvero essere avre un valore e per migliorare.

Ci sono indicatori che veramente ti fanno capire in che direzione stai andando, se stai facendo bene, oppure se stai facendo una scelta sbagliata.

E` proprio questo il problema, tutti i grandi imprenditori nel settore della ristorazione non tengono proprio in considerazione la cosa. Per la figura mitologica dell’ imprenditore/chef è arte, poesia allo stato puro, una melodia bellissima…invece per la figura dell’ imprenditore/cameriere è una questione di servizio, far sentire il cliente come a casa, creare un’ ambiente familiare degno dello slogan “benvenuto da home sweet home”.

Come fai a prevenire disastri di proporzioni cataclismiche se non sai neanche da dove partire?? beh stai attento, molto attento, questi sono concetti molto fini, che non trovi in nessun corso di gestione attività, ma se applicati, hanno la capacità di cambiare le sorti del tuo piccolo mondo e soprattutto di darti quella tanto agoniata serenità lavorativa. Ok carico che si parte.

Quali sono i costi più importanti che il tuo ristorante sta affrontando??”

Vediamo insieme una serie di possibili risposte:

  • I dipendenti
  • L’ affitto
  • Il mutuo
  • Le tasse

 

Se tu controlli e hai il focus solamente su queste cose, non funzionerà mai perché saranno sempre loro che avranno il controllo su di te e prima o poi la loro pressione sarà talmente forte che ti schiaccerà come un moscerino secco.

Uno degli indicatori di performance che non puoi ignorare è il costo di acquisizione di ogni cliente.

Se nogestire statistiche del localen sai quanto è il costo di ogni singola persona che entra nel tuo locale è un po’ come giocare a mosca cieca. Il trucco è sapere la cifra per poi investirci del denaro in modo tale da far arrivare quante persone vuoi tu.

La tua nave sarà sempre in balia delle onde, fino a che anche quella si rigira e ti prende a calci.

La cosa bella è che possiamo cambiare questa situazione spostando la nostra attenzione su quello che è veramente importante.

Ovviamente, bisogna prendere tutto con le dovute maniere, perché dopo dieci anni non posso pretendere che il costo per cliente sia sempre lo stesso, il mercato cambia, si aggiorna e si evolve, ogni cliente ha un ciclo di vita proprio (inteso come cliente non come essere umano), ma il concetto fondamentale è quello descritto sopra.

Il contesto nel quale viviamo, ci ha portato ad avere questo atteggiamento mentale errato nei confronti del lavoro. Considerando i costi solo un qualcosa di negativo e non magari come un’ opportunità. Focalizzando la nostra attenzione su questi aspetti riusciamo a riprendere in mano il timone.

CHE VALORE HA IL TUO LOCALE? ultima modifica: 2018-11-01T20:05:30+00:00 da Miriam Nardelli