Cerco lavoro nella ristorazione: cosa bisogna sapere!

autore articolo Lucia Di Noi data articolo 26 Luglio 2019 commenti articolo 0 commenti

Ti è capitato di pensare: “Cerco lavoro e vorrei fosse nella ristorazione”?. In questo articolo troverai alcune informazioni che ti saranno utili per comprendere meglio questo settore.

Cerco lavoro “sicuro”

In Italia la richiesta di personale nel settore della ristorazione è in continua crescita. Nonostante la crisi, il settore registra sempre più addetti senza considerare poi stagionali e occasionali.

Questa richiesta esorbitante di personale non si riesce a coprire tramite i soli professionisti. Mancano Pizzaioli, Cuochi, Pasticceri, Gelatai artigianali, Barman, così come camerieri professionisti.

Oggigiorno la ristorazione permette di avere un contratto a tempo indeterminato, nella maggioranza dei casi.

In tempi di crisi occupazionale, il settore della ristorazione necessita di queste figure.

Cerco lavoro nella ristorazione: L’esperienza e la pratica sono importanti.

Se ti è già capitato di inviare curriculum a ristoranti, pizzerie, mense senza ricevere risposta, forse saprai che il motivo può essere la mancanza di esperienza.

In questo settore la pratica è indispensabile per poter imparare davvero il mestiere.

Ma, l’Italia ha adottato una politica di obbligo di remunerazione minima del tirocinio, aumentandola molto.

  • Questo ha sicuramente limitato gli abusi.
  • ma ha distrutto la possibilità di “Andare a Bottega” .

Inoltre è parecchio improbabile che una qualsiasi attività come una pasticceria o un ristorante assumino in “stage pagato” un aspirante cuoco, o pasticcere ancora alle prime armi.

Un ristoratore che decide di investire su di te, dandoti uno stipendio, lo fa solo se questo porta un vantaggio per la sua attività.

Uno stagista richiede tempo e risorse, spesso rallenta tutta la produzione e commette degli errori innocenti dovuti all’inesperienza.

Bisogna studiare!

La passione è fondamentale in un mestiere duro e faticoso come questo, ma lo studio è imprescindibile. La formazione garantisce una competenza riconosciuta e una qualche esperienza lavorativa nel settore.

In “cucina” c è una moltitudine di professioni diverse e diverse opportunità. Quindi dovrai concentrarti su un obiettivo in particolare.

Ti piacerebbe aprire un tuo locale? entrare in una cucina stellata? stare a contatto con le persone, creare cocktail? Sommelier, oppure lavorare in una mensa, o in una pizzeria? Tante sono le strade possibili da poter percorrere.Pensaci bene!

Qualche delucidazione…

Cuoco e chef sono due figure diverse!

Ultimamente il termine chef viene utilizzato per definire qualunque soggetto lavori tra i fornelli! Tuttavia lo Chef è il leader della cucina, decide i menù, le ricette e gestisce le ordinazioni.

La gerarchia in cucina prevede al vertice lo chef, poi il sous chef, a seguire il capopartita , i vari cuochi addetti alle postazioni fino ai commis e ai plongeur.

Le basi della cucina

La cucina si evolve ma senza le basi di partenza e una profonda conoscenza degli ingredienti sarà dura. La cucina non è un piatto ben riuscito. La scuola è l’inizio, poi vengono libri, aggiornamenti, studio , assaggi, ricerca di nuove materie prime. Non dimenticare, poi che è necessaria un’organizzazione mentale del lavoro. Gestire un servizio non è semplice. Lo stesso vale per la sala. I turni di lavoro sono lunghi e la passione è imprescindibile in un lavoro in questo settore.

Cerco lavoro nella ristorazione: cosa bisogna sapere! ultima modifica: 2019-07-26T17:00:50+02:00 da Lucia Di Noi