Location ristorante: scegliere quella giusta!

autore articolo Robera fabozzi data articolo 24 Marzo 2020 commenti articolo 0 commenti

Location ristorante: come scegliere quella giusta? Aprire un ristorante è un investimento nel lungo termine, ma fonte di grandi soddisfazione quando l’attività decolla. E affinché questo accada è importante che ogni anello della catena gestionale funzioni. Anche la scelta della location ha il suo peso nel conteggio finale. Vediamo insieme perché!

Al giorno d’oggi, l’immagine conta molto. Per questo è importante che l’estetica del ristorante sia un bel colpo d’occhio per il cliente. Analizziamo quali siano i tips per scegliere quella giusta, e come rendere il ristorante più appealing.

Location ristorante

Location ristorante? Qualche tips

Se avete intenzione di aprire un ristorante, una delle leve che potete giocarvi nella riuscita del ristorante (oltre ad avere una cucina top di gamma) è considerare dove aprirlo e il design.

Il consumatore odierno vuole vivere esperienze memorabili quando è fuori casa. Un arredamento giusto al ristorante può essere una bella esperienza da ricordare, e che può indurre il cliente a ritornare nuovamente. Ma prima dell’estetica, partiamo dalla posizione in cui si vorrebbe aprire il ristorante.

  • Centro città o periferia?

Non c’è una regola aurea, perché la scelta dipende da diversi fattori e dal tipo di immagine che vuoi comunicare. Ad esempio, un ristorante molto grande, provvisto di molte sale e giardini, perfetto per eventi importante, non sono molto comodi in centro. Innanzitutto per una questione di spazio, ma anche per il parcheggio limitato.

Si presuppone che una location del genere sia più consona a cerimonie con molti invitati, e in questo caso il sito deve essere facilmente raggiungibile e fornito di parcheggi. Scostarsi più fuori dal centro può diventare una scelta azzeccata!

Diverso, invece, sarà il caso di un ristorante che propone ambienti più piccoli e più caratteristici. Magari offrendo menù di cucina tradizionale. Stare in centro potrebbe essere un’occasione interessante anche in virtù di eventuali turisti.

  • Concorrenza spietata

Oltre la logica del proprio ristorante, quindi il tipo di servizio che si vuole offrire, è importante operare anche un’analisi di scenario di mercato: “quanta concorrenza c’è in punto x e nel raggio di y chilometri per la mia attività?” Ecco la domanda che dovrai porti prima di aprire le serrande.

Se vi sono condensati già molte altre attività, riuscire ad emergere può essere difficoltoso, ma sicuramente non discriminante se studi un buon piano di marketing; è importante riuscire a comunicare qual è l’elemento differenziante rispetto ai tuoi competitors! Le pagine social, soprattutto Instagram, sono una buona idea.

Location ristorante e design

Sempre mantenendosi coerenti con la tipologia di ristorante che si ha intenzione di aprire, è importante scegliere l’arredamento giusto per farà risaltare, ma senza sbavature, l’attività. Un ristorante è un Brand, e come tale deve costruirsi un’identità ed essere in grado di comunicarla anche attraverso la scelta del design.

Sia che parliamo di un ristorante ‘a tema’, ad esempio un agriturismo oppure un ristorante etnico, sia che parliamo di un ristorante più tradizionale, è necessario trovare un carattere distintivo che faccia associare il Brand nella mente del cliente. Anche quando si cavalca l’onda di un trend, anzi a maggior ragione, non è mai una buona idea sottovalutare l’importanza dell’unicità.

Se ti è piaciuto l’articolo, scrivici un commento. Quali sono i particolari che noti quando mangi al ristorante?