Food packaging come canale di comunicazione?

autore articolo Veronica Balzano data articolo 6 Novembre 2022 commenti articolo 0 commenti

Cos’è il food packaging? A cosa serve? Può essere considerato un canale di comunicazione? Scopriamolo oggi in questo articolo.

image 9

Il food packaging non riguarda solo il contenitore. Con così tanti tipi diversi di cibo e di ingredienti, è importante pensare a che tipo di messaggio vuoi che il tuo prodotto o la dichiarazione del tuo marchio in questo settore mandino quando scegli un’etichetta per un tipo piuttosto che un altro! Una cosa a cui ogni azienda deve prestare attenzione: Cosa voglio che i miei clienti/fan notino? Potrebbero essere schemi di colore; forme come circolarità o quadratura; materiali come contenitori di vetro o metallo – tutte queste cose contribuiscono molto a creare un look accattivante in modo che la gente smetta di comprare altrove!

Food packaging

Il food packaging può essere pensato come un contenitore che contiene, conserva e trasporta i prodotti. Ma questa è solo la funzione di base per qualcosa di molto di più! Le confezioni agiscono come pubblicità in se stesse, usando elementi di design per comunicare il loro contenuto o il messaggio del marchio; contengono anche informazioni importanti su ciò che c’è dentro, come le etichette dei fatti nutrizionali sugli articoli alimentari senza nemmeno essere aperti.

Una confezione di cibo non solo fornisce un modo per mantenere il gusto fresco di un prodotto, ma offre anche un proprio mezzo di comunicazione. La forma fisica o il contenitore contiene informazioni che potrebbero essere lette direttamente dai consumatori e questo permette loro di prendere una decisione informata su quale marca vogliono acquistare. Per capire quanto siano importanti le vostre scelte di imballaggio nel plasmare i ricordi dei consumatori sulla vostra attività, avete bisogno di entrambi i requisiti fondamentali e la prospettiva di marketing qui trattati!

Food packaging come canale comunicativo

Food packaging

L’esempio dell’ecologismo

Il modo in cui confezioniamo il nostro cibo dice qualcosa su chi siamo e su ciò che conta per noi. State cercando di trasmettere una certa immagine? Le vostre scelte riflettono valori o ambizioni per il futuro della vostra attività, come l’espansione in nuovi mercati che richiedono approcci di branding diversi da quelli utilizzati finora? È importante non solo nella scelta del packaging ma anche nel modo in cui i clienti lo percepiscono – dopo tutto usano questi materiali come un’estensione di se stessi mentre comprano da scaffali su scaffali!

food packaging

Ad esempio: Scegliere imballaggi alimentari compostabili, ecologici e sostenibili è un piccolo modo per contribuire a cambiare il mondo. Stai comunicando che hai a cuore l’ambiente dei tuoi clienti facendo scelte anche quotidiane che pensano non solo per oggi ma anche per le generazioni future a lungo termine!

Food packaging

Gli imballaggi alimentari ecologici possono essere fatti con una varietà di materiali, tra cui carta e cartone. Il tipo più popolare è il PLAS (acido polilattico) che esiste dal 2012, quando è stato sviluppato dai dottori dell’Università dell’Illinois a Urbana Champaign. Si tratta di un’alternativa ecologica che utilizza risorse rinnovabili come la farina di glutine di mais o la polpa d’albero al posto della plastica, così sai che la tua borsa riutilizzabile non è solo lì a occupare spazio, ma ci aiuta anche a risparmiare energia!

Nel tentativo di essere attenti all’ambiente e di fornire ai clienti prodotti alimentari di alta qualità, Cartaria Italiana ha stretto una partnership con il Dipartimento di Scienze Alimentari dell’Università di Milano. Con questa partnership si studieranno i materiali utilizzati nel packaging e si analizzeranno le criticità legate allo sviluppo sostenibile per soluzioni di nuova generazione.

I criteri su cui si basa la scelta del food packaging

Food packaging

Oltre al limitare il consumo di plastica, nel momento in cui bisogna scegliere il packaging alimentare è necessario considerare alcuni fattori:

  • Un secondo fattore che influenza l’esperienza positiva del cliente riguardo al packaging è la facilità di apertura. Un esempio di successo di questo tipo potrebbe essere Amazon, che da diversi anni ha una politica interna chiamata apertura dei pacchi senza frustrazione che ha permesso loro di creare un modo unico in cui i clienti possono facilmente aprire i pacchi.
image 10
  • La confezione del cibo dovrebbe essere in grado di raccontare la storia della sua azienda. Che si tratti di una scatola di cereali o di una mela, ci sono molti modi per tutti loro di avere qualcosa di interessante e unico che vi attirerà quando aprite per la prima volta il loro prodotto.
    Affinché questa idea funzioni efficacemente, bisogna assicurarsi di fornire istruzioni dettagliate su come preparare al meglio il pasto!
  • L’ultimo ma non meno importante aspetto da considerare è la personalizzazione grafica del packaging con il logo del marchio. Molti e-commerce commettono un errore partendo senza alcun branding esterno, il che può portarli sulla strada della sottovalutazione di quanto il marketing inconscio sia davvero potente in questa fase: quando i clienti ricevono il loro pacco per la consegna o il ritiro in negozio!

Conclusioni

Sappiamo tutti che una vendita di successo dipende da come il nostro prodotto appare dall’esterno. In effetti, questa prima impressione conta più di ogni altra cosa quando si tratta di imballaggi alimentari e rappresenterà ciò che i clienti pensano di noi non appena aprono le loro confezioni!
Un buon design può rafforzare la fedeltà dei clienti, mentre quelli cattivi potrebbero allontanarli per sempre.

Ti potrebbe interessare anche: La catena del freddo: il viaggio dei surgelati che termina sulle nostre tavole