Finanziamenti per aprire una pizzeria

autore articolo Lucia Di Noi data articolo 7 Settembre 2019 commenti articolo 0 commenti

Finanziamenti per aprire una pizzeria: Quale è la normativa italiana?

Per pubblico esercizio s’intende un’attività di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande. L’attività di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande è regolamentata dalla Legge 25 agosto 1991 n. 287.

Affianco alla normativa nazionale, vi sono quelle regionali e comunali. Quindi conviene consultare i singoli regolamenti in materia di pubblici esercizi.

Finanziamenti per aprire una pizzeria: Come aprirne una

E’ necessaria l’autorizzazione rilasciata dal Comune in cui è ubicato l’esercizio. Inoltre verrà richiesta la Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA). La domanda per l’apertura, il trasferimento e l’ampliamento va presentata al Comune di appartenenza.

Il SUAP gestisce i procedimenti unici relativi all’avvio ed esercizio dell’ impresa. Invece i Comuni determinano le procedure e stabiliscono il termine.

Finanziamenti per aprire una pizzeria: Requisiti

L’apertura di un’attività commerciale è subordinata al possesso dei requisiti previsti dall’art. 71 del Decreto Legislativo 26 Marzo 210, n. 59/2010. Per i requisiti professionali, è previsto :

  • aver esercitato 2 anni in qualità di titolare, socio, dipendente qualificato o collaboratore in analoga attività;
  • il possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di laurea o titoli di studio attinenti;
  • avere frequentato un corso professionale riconosciuto dalla Regione;
  • essere stato iscritto al REC.

L’aggiornamento dell’attestato SAB e HCCP è obbligatorio. Difatti va ripetuto ogni 3 anni dalla data dell’ultimo corso seguito.

Gestire al meglio la tua attività

Ristomanager è un software gestionale per tutte le attività del Food & Beverage.

Permette di gestire il servizio della tua attività con velocità e precisione. Infatti è studiato per tenere sotto controllo le scorte ed il magazzino. Inoltre potrete fidelizzare i clienti e analizzare l’andamento dell’attività.

Pratico e veloce, è il software ideale per la gestione delle comande. Infatti tutto è facilmente organizzato tramite dispositivi Android e iOS.

Finanziamenti per aprire una pizzeria ed incentivi

Per le seguenti regioni: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia sono previsti finanziamenti ed incentivi a fondo perduto per il 50% del finanziamento richiesto.

Per tutti coloro che sono o che non sono residenti in queste regioni è possibile accedere ai finanziamenti agevolati tramite la Sabatini bis.

Novità 2019

Attraverso i finanziamenti a fondo perduto i giovani imprenditori posso avviare una start up e le imprese possono introdurre innovazione.

Nuove imprese a tasso zero

Il bando Nuove Imprese a Tasso Zero sostiene la nuova imprenditorialità su tutto il territorio nazionale.

  • A chi si rivolge

Micro, piccole e medie imprese localizzate in Italia, per soggetti tra i 18 e i 35 anni, o da donne. Le imprese devono essere state avviate da non più di 12 mesi e non aver alcuna procedura concorsuale o liquidazione in corso.

  • Le agevolazioni

L’incentivo consiste in un finanziamento agevolato, a tasso zero per un importo non superiore a 75 milioni di euro.

La domanda si presenta online. Per procedere occorre registrarsi ai servizi telematici di Invitalia.

Nuova Sabatini: investimenti in attrezzature, impianti, beni strumentali e digitali

La Nuova Sabatini è il finanziamento agevolato per l’acquisto o l’acquisizione in leasing di beni tecnologici a uso produttivo, macchinari, apparati e strumentazioni digitali e non.

  • A chi si rivolge

Micro, piccole e medie imprese attive e operative in Italia, in tutti i settori di produzione di beni e servizi.

Le agevolazioni

L’incentivo consiste nella garanzia del Fondo di Garanzia per le PMI e in un contributo in conto impianti con le seguenti caratteristiche.

La domanda si presenta presso l’istituto bancario o l’intermediario finanziario.

Investimenti in attrezzature, impianti, macchinari innovativi e tecnologia digitale

Aiuto finanziario per accrescere la competitività delle imprese nelle Regioni meno innovative.

  • A chi si rivolge

Micro, piccole, medie imprese e liberi professionisti operanti nel settore manifatturiero facenti capo alla sezione C della classificazione ATECO 2007.

  • Agevolazioni

L’incentivo consiste in finanziamento a fondo perduto e finanziamento agevolato pari al 75% delle spese ammissibili.

La domanda di si presenta online sul sito del MISE.

Credito di Imposta per Investimenti nel Mezzogiorno.

Il credito d’imposta per gli investimenti nel mezzogiorno è uno strumento per l’acquisto di macchinari, impianti e software. L’investimento ammontare almeno a 500.000 euro.

  • A chi si rivolge

I soggetti beneficiari sono tutte le PMI che hanno strutture produttive attive nelle Regioni del Mezzogiorno.

  • Agevolazioni

L’incentivo consiste nel credito d’imposta, quantificato in base alle spese ammissibili.

Le imprese possono richiedere il credito d’imposta all’Agenzia delle Entrate.

Resto al Sud 2019: Agevolazioni anche per Under 46 e Professionisti

il Ministero per la Coesione territoriale ed il Mezzogiorno ha istituito un nuovo incentivo per favorire lo sviluppo di nuove attività imprenditoriali nel meridione.

Le agevolazioni consistono in un finanziamento a copertura del 100%, articolato in:

  • un contributo a fondo perduto fino al 35% del programma di spesa;
  • un finanziamento bancario, del 65%, concesso da un istituto di credito.

Le spese che possono essere finanziate sono:

  • Interventi di ristrutturazione o manutenzione straordinaria;
  • macchinari, impianti, attrezzature nuove e arredamenti;
  • software gestionali (anche in cloud) e servizi per le tecnologie, l’informazione e la telecomunicazione (TIC);
  • materie prime, materiali di consumo, utenze e canoni di locazione, garanzie assicurative.

Finanziamenti a Fondo perduto 2019 come richiederli

La proposta è molto ampia. Ecco perché bisogna individuare il tipo di finanziamento più giusto per le proprie esigenze.

All’interno del bando trovi sempre tutte le istruzioni.

Il modulo di richiesta è digitale.

Nella documentazione a corredo ti sarà richiesto il business plan.

Le domande saranno accolte in base all’ordine cronologico.

Poi, seguirà la verifica dei requisiti e delle condizioni.

La domanda sarà respinta in caso di errori, inesattezze o procedure di invio completate oltre la scadenza.

I vincoli del beneficiario

Ecco un breve elenco:

  • periodo minimo di esercizio di almeno 5 anni;
  • mantenimento della sede operativa nel territorio oggetto dell’agevolazione;
  • vincolo d’impiego dei beni finanziati di almeno 5 anni.
Finanziamenti per aprire una pizzeria ultima modifica: 2019-09-07T17:18:58+02:00 da Lucia Di Noi