Come prendere le comande in pizzeria: 3 consigli per farlo bene

autore articolo Cristina Columpsi data articolo 5 Dicembre 2018 commenti articolo 0 commenti

Quando ci si reca in un ristorante o in una pizzeria, una delle prime cose che ci si aspetta, oltre a mangiar bene, è di trovare un servizio veloce e cordiale che riesca a rendere la serata ancor più piacevole. Non c’è infatti niente di più odioso che perdere tempo in lunghe attese, oppure avere a che fare con camerieri poco cordiali, o peggio ancora ricevere piatti sbagliati o diversi da quelli che si aveva ordinato.

Per questo motivo, chi ha a che fare con la gestione di un ristorante o di una pizzeria deve garantire soprattutto una buona gestione anche della sala, dei tavoli e delle ordinazioni. In pizzeria, in particolare, la gestione delle comande può essere più complicata a causa di una maggiore confusione, che aumenta il rischio di possibili errori e dimenticanze.

Ecco allora che prendere le comande diventa una vera e propria arte che, se ben fatta, è in grado di garantire un ottimo servizio e, di conseguenza, accrescere positivamente la reputazione della pizzeria. La gestione delle comande deve seguire regole e istruzioni ben precise, che consentono di semplificare e rendere le ordinazioni più leggibili.

Scalogno cos’è: scopri come si usa!

Come prendere le comande in pizzeria: 3 trucchi

Alcuni trucchi, inoltre, consentono di agevolare il lavoro sia del personale di sala che di quello presente in cucina. Vediamo quindi com’è possibile prendere le comande in pizzeria senza commettere errori e riuscendo ad ottimizzare al meglio i tempi del servizio.

Comande ristoranti: scopri come gestirle al meglio!

  1. Accompagnare il cliente nella scelta
    Sicuramente il cliente, prima di scegliere la tipologia di pizza, avrà consultato il menu che il cameriere gli avrà fornito subito dopo averlo fatto accomodare al tavolo. Tuttavia, se il cliente lo richiede o laddove quest’ultimo fosse particolarmente indeciso, sarebbe opportuno che il cameriere illustrasse i vari tipi di pizze e gli ingredienti utilizzati, accompagnando il cliente nella sua scelta. In questo caso occorre tanta cordialità e un pizzico di empatia, qualità che possono essere affinate e migliorate con il tempo.Farine per pizza: scopri quale scegliere!

    Come prende le comande in pizzeria: le istruzioni

  2. Compilare la comanda in ogni suo campo
    Una delle problematiche principali che riguarda la gestione delle ordinazioni ha a che fare con eventuali dimenticanze ed errori dovuti proprio alla compilazione di comande imprecise. Spesso, infatti, vuoi per superficialità vuoi per incompetenza, il cameriere si ritrova a scrivere comande in modo errato o incompleto, generando confusione e dando vita a spiacevoli errori ed equivoci. E’ quindi molto importante che il cameriere sappia come compilare correttamente la comanda e, nel caso in cui non lo sapesse, venga adeguatamente formato. In particolare, una comanda per essere definita perfetta deve contenere: la data dell’ordinazione, il numero del tavolo, il numero di clienti, pizze scelte, eventuali richieste aggiuntive e infine la firma di chi ha preso l’ordine. Nel caso in cui uno di questi campi venisse a mancare, è possibile che la comanda non vada a buon fine e si verifichino dimenticanze ed errori.
  3. Gestionale per le comande
    C’è da dire però che un’errata compilazione della comanda può esser dovuta anche alla necessità di dover fare tutto di fretta. Questo può accadere a causa della scarsità di personale presente in sala oppure in caso di forte affollamento della pizzeria. In tutte queste situazioni, il cameriere è costretto a lavorare velocemente e nervosamente, ragioni per cui è più predisposto a commettere errori. Per questo motivo, un modo per impedirlo potrebbe essere quello di affidarsi a un gestionale.

    Quale gestionale scegliere?

    Ristomanager, per esempio, è un software molto pratico e facile da usare, che consente di gestire ogni aspetto e attività di un ristorante o una pizzeria: dall’approvvigionamento del magazzino, alla gestione dei tavoli, delle ordinazioni, del personale di sala e dei clienti. Scaricabile su pc e tablet, ti consentirà di gestire meglio anche le comande, automatizzando tutte le ordinazioni che potranno essere prese direttamente sui tablet e automaticamente trasmesse in cucina. Potrai dire addio a blocchetti di carta e bigliettini. Utilizzando il software non correrai il rischio di perdere le comande e con esse tutte le ordinazioni dei clienti. Tutto sarà costantemente sotto controllo, dalla cucina alla sala. Potrai gestire meglio ogni singola attività, individuare punti di forza e di debolezza, e pianificare azioni e investimenti per portare la tua pizzeria verso il successo.

Come prendere le comande in pizzeria: 3 consigli per farlo bene ultima modifica: 2018-12-05T16:36:32+01:00 da Cristina Columpsi