Un business plan efficace per il tuo ristorante

autore articolo Cindy Nicole data articolo 6 Luglio 2015 commenti articolo 0 commenti

Cos’è un business plan? Perché è importante per la tua attività? Come va fatto? Segui questa guida e non avrai più dubbi al riguardo!

Cos’è un business plan?

La nascita di una nuova attività imprenditoriale o di un qualsiasi progetto aziendale deve essere sostenuta da uno studio, detto anche analisi di fattibilità, in grado di descrivere il sistema di vincoli e opportunità nel quale l’azienda opera e di sintetizzare i contenuti e le caratteristiche di un progetto imprenditoriale (business idea).
Lo studio di fattibilità si concretizza nella redazione di un documento: il business plan.

Il business plan è necessario per accedere ai finanziamenti pubblici agevolati e al credito bancario, in quanto contiene una serie di dati di natura economico-aziendale, sui quali tracciare linee guida per la costituzione dell’attività.
Una volta avviata l’impresa, il business plan diviene la guida per la gestione corrente.

Non deve però essere considerato uno strumento assoluto, ma uno strumento dinamico, adattabile ai cambiamenti che avvengono all’interno o all’esterno dell’impresa.
Nonostante i business plan possano diventare rapidamente obsoleti, hanno un altissimo valore se sviluppati e usati correttamente.

Come può influenzare il tuo ristorante?

Imparare come fare un business plan e un piano di marketing ti permetterà non solo di avere un progetto chiaro ed efficace della tua idea imprenditoriale, ma soprattutto di avere sotto controllo i ricavi dei primi anni di esercizio.

Infatti, non sempre ad un investimento corrisponde un rendimento.
Purtroppo, alcuni ristoratori sono esclusivamente preoccupati al costo dell’investimento, senza calcolare l’effettivo ritorno economico.
Per fare una corretta valutazione di convenienza, avere sempre presente i ricavi rispetto ai costi è fondamentale.

5 step per un progetto perfetto

1)Studia la concorrenza

Il primo passo da fare è decidere che tipo di cucina proporre: regionale, internazionale, esotica, di mare o altro.
Contemporaneamente bisogna analizzare anche il mercato per il tipo di ristorazione che vuoi fare, avvalendoti di strumenti come le ricerche di mercato.

Successivamente, dovrai preoccuparti di recuperare dei fornitori che siano in grado di fornirti una materia prima di qualità, adeguata al tipo di cucina che vuoi fare e soprattutto a prezzi che siano non troppo alti.

2)Elenca gli investimenti

Macchinari da cucina, celle frigorifere, forni, cappe, attrezzatura varia e minuta, stoviglie, tavoli, sedie, tovaglie, posate, bancone…

Insomma, fai l’elenco di tutto quello che ti serve e stima quanto ti costa. Fatti dare da ogni fornitore un preventivo di spesa e poi fai la somma per vedere quanto devi investire.

3)Redigi lo stato patrimoniale

Dopo che hai stimato l’ammontare degli investimenti, devi specificare come credi di finanziarti, cioè devi analizzare il piano di copertura finanziaria.

Questo documento risponde alla domanda: come mi procuro i soldi per allestire la mia attività?

Bisogna tener conto del fatto che nella quasi totalità dei casi, gli enti non prestano il 100 percento del denaro che serve per aprire un’attività.
Quindi o hai già da parte dei soldi o dovrai trovarti un socio (una cosa non esclude l’altra).

4)Fai il conto economico

Ora devi passare a stimare i costi di gestione e i ricavi che puoi ottenere, cioè fare il piano di copertura dei costi di gestione.

I costi di gestione per avviare un ristorante sono tutti quelli che devi sostenere per acquistare ogni giorno le materie prime (cioè alimenti e bevande), per sostenere le utenze, per pagare il personale, e per pagare tutte le spese amministrative e/o commerciali e generali.

Altri costi che dovrai tenere in conto sono le rate del mutuo (costo fisso) e gli oneri finanziari.

I costi che sostieni devono essere “coperti” dai ricavi che presumi di conseguire vendendo i tuoi pasti, altrimenti il tuo profitto risulterà negativo.

Buona apertura!

Un business plan efficace per il tuo ristorante ultima modifica: 2015-07-06T15:34:52+02:00 da Cindy Nicole