Un buon cameriere?10 caratteristiche

admin 17 Febbraio 2022 0 commenti

Il buon cameriere. In un ristorante con un ampio menu, ci sono molti lavori diversi che devono essere fatti.

Dal servire ai tavoli e cucinare il cibo alla pulizia dopo che tutti in cucina sono andati a casa per i turni di giorno o se sei tu stesso a gestirlo!
Questo non è sicuramente qualcosa che qualcuno dovrebbe prendere alla leggera, perché il contributo di ogni persona fa sì che tutto questo avvenga senza intoppi ogni sera, il che fa sì che i clienti tornino ancora e ancora.

Uno di questi lavori è servire ai tavoli ed essere in grado di farlo bene ti aiuterà a lavorare come server attento. Come il capo cuoco prepara il cibo per la consegna o per cucinarlo fresco sul posto ogni giorno – i responsabili dei ristoranti fanno molto affidamento sui loro camerieri perché se qualcosa va storto dopo che i clienti hanno già ordinato allora le cose possono diventare caotiche rapidamente!

Un buon cameriere ha ottime maniere a tavola ed è sempre disposto ad assistere i clienti.

Devono anche farlo senza che gli venga chiesto, proprio come si comporterebbe una persona “eccellente” (qualunque cosa significhi) quando gli viene data l’opportunità!
I migliori camerieri sono amichevoli con tutti i suoi ospiti – anche se non vi vedete mai su nient’altro nella vostra vita insieme lui si assicurerà che non un momento vada sprecato dall’inizio alla fine del pasto.

Un buon cameriere prende gli ordini molto velocemente, non cerca mai scuse per i suoi errori (anche se questo significa essere frustato), sa a memoria quanto costa ogni cosa senza dover prima guardare il menu; il tutto mentre fa sentire a proprio agio chi gli sta intorno mentre aspetta pazientemente l’ordine di ogni persona.

Buon cameriere: mansioni

Un buon cameriere si assicurerà di accogliere i clienti con un sorriso e di prendere prontamente il loro ordine.

I migliori camerieri sono felici e sempre disposti ad aiutare. Quando entri nel tuo ristorante locale, la prima cosa che dovrebbe risultare sincera è lo sforzo che fanno per i loro clienti, salutandoli con un sorriso e prendendo prontamente nota dell’ordine da riempire o rispondere subito!
Un ottimo cameriere non si limita a presentarsi, ma è desideroso di fare affari, quindi quando qualcuno entra dalla porta si può essere certi che i suoi bisogni o desideri non passeranno inosservati! Essere amichevoli è una cosa, ma aspettare le persone mani e piedi facendole sentire importanti – questo potrebbe sembrare un compito impossibile.

È importante essere cordiali quando si interagisce con i clienti. Un buon cameriere li saluterà educatamente e chiederà se hanno bisogno di aiuto o consigli prima di iniziare il loro pasto, così come dare un feedback su ciò che gli altri stanno ordinando in altre tabelle al fine di assicurarsi che tutti i clienti abbiano una piacevole esperienza culinaria.

Un buon cameriere deve assolutamente fare:

  1. Curare il proprio aspetto e il proprio abbigliamento. Pulizia e ordine sono le basi di una buona presentazione per un buon cameriere. Mai presentarsi con la giacca o la divisa sgualcita o macchiata
    Fare attenzione alla postura e all’atteggiamento. Mai tenere le mani in tasca!
  2. Accogliere i clienti in modo cortese e ospitale.
    Non fare discriminazioni, tutti i clienti sono uguali per ceto sociale o notorietà e meritano lo stesso trattamento.
    Fare attenzione ai clienti fissi. È importante annotare o anche solo memorizzare i gusti, le allergie o le richieste particolari dei clienti affezionati.
  3. Tenere la memoria allenata. È molto utile memorizzare la disposizione e il numero dei tavoli, conoscere perfettamente le proposte del menu e ricordare alcuni ordini per rendere il servizio più veloce
  4. Portare sempre con sé gli accessori indispensabili: tovagliolo di servizio, accendino o fiammifero, apribottiglie, taccuino per le ordinazioni.
  5. Prendere l’ordinazione al tavolo dopo aver aspettato il giusto periodo di tempo. È importante fare in modo che gli ospiti decidano con calma; generalmente si “entra in azione” quando il cliente ha deposto il menu sul tavolo e si guarda intorno
  6. Stappare la bottiglia di vino a tavola. Prima di versarlo nei bicchieri, il cameriere deve sottoporne un assaggio al commensale più autorevole e procedere solo dopo un suo parere positivo. Nel versarlo si parte sempre da destra e si servono prima le signore. Non riempire mai troppo i bicchieri, all’incirca per 2/3
  7. Servire i piatti nel modo opportuno. Si inizia sempre dalle signore, si porge il piatto da destra e lo si ritira da sinistra, tenendo il piatto in basso e mai al livello del viso del cliente
    Sparecchiare e pulire il tavolo prima di servire il dessert. Ricordarsi però che i tovaglioli devono essere tolti dopo il caffè
  8. Portare il conto solo al momento in cui viene richiesto e allontanarsi subito dopo senza aspettare il pagamento
  9. Non fare mai viaggi a vuoto dalla cucina alla sala o viceversa. Assicurarsi di avere sempre qualcosa in mano e non dare l’impressione di non avere nulla da fare
  10. Rimanere presenti in sala, vigilare sui tavoli e i clienti, in modo da poter intervenire a ogni richiesta o esigenza.