Tipi di ristoranti: dalle trattorie ai bistrot

autore articolo Veronica Balzano data articolo 7 Ottobre 2020 commenti articolo 0 commenti

Tipi di ristoranti. Alcune delle migliori idee di ristorazione per vivere un’esperienza culinaria singolare e caratteristica

Tipi di ristoranti: quali scegliere?

A seconda di quale sia il vostro gusto personale potrete scegliere di gustare un pranzo o una cena in un ristorante più o meno elegante caratterizzato da un’offerta culinaria diversa di volta in volta. In base alle proprie esigenze e ai propri gusti è possibile scegliere se recarsi in un ristorante elegante che propone pasti a base di carne o pesce, oppure preferire un ristorante più casereccio che offre ai commensali una cucina rustica.

Oltre a queste due grandi categorie di ristoranti è possibile recarsi presso altrettanti tipi di locali. Negli ultimi tempi infatti, l’offerta culinaria sempre essere di gran lunga aumentata. Oggi è possibile mangiare in locali che si preoccupano di offrire cibi vegani o vegetariani ove tutto ciò che viene servito rispetta determinati tipi di standard. Nonostante ciò la nostr analisi vuole principalmente soffermarsi su due grandi macro categorie di ristoranti: le trattorie e i bistrot.

Tipi di ristoranti: trattorie

In questo caso ci si riferisce a locali spartani e semplici, la maggior parte delle volte allestiti in modo molto rustico, la cui caratteristica culinaria consiste nell’offerta di pietanze tipiche della tradizione del luogo. Ogni località presenta tipici prodotti e per tale motivo, ogni trattoria propone la sua speciale interpretazione di un piatto re.

tipi di ristoranti

Generalmente le trattorie rientrano tra quei tipi di ristoranti che propongono una cucina genuina e semplice a prezzi abbastanza contenuti. Spesso tali locali sono a conduzione familiare e le ricette proposte all’interno dei menù vengono tramandate di generazione in generazione.

I bistrot

Un concetto molto più moderno e all’avanguardia. Il bistrot nasce come un locale più elegante dai tratti minimal, in grado di offrire un’esperienza culinaria più ricercata. Spesso i piatti proposti all’interno dei menù sono frutto di studi ed elaborazioni personali degli chef che propongono rivisitazioni di grandi classici. Porzioni più striminzite e prezzi molto meno invitanti caratterizzano i bistrot. L’atmosfera che si respira in questo tipo di locale è sicuramente più elegante rispetto a quella tipica della trattoria. L’arredamento è più ricercato e si presuppone che anche il servizio sia di livello superiore rispetto a quello proposto all’interno di una qualsiasi trattoria.

tipi di ristoranti

I pro e i contro di ciascun tipo di ristorante

A parità di merito potremmo affermare che entrambe le proposte sono valide e meritano rispetto. Saranno i gusti personali dei clienti a definire le loro preferenze. Nel caso in cui si voglia mangiare un bel piatto di pasta, abbondante e ad un prezzo contenuto si consiglia di recarsi in una trattoria. Nel caso in cui invece si voglia assaporare una pietanza particolare realizzata con ingredienti ricercati assemblati in modo unico. Quindi da un lato si potrà assaporare tutto il gusto della tradizione mentre dall’altro lato si potrà scegliere la qualità e la raffinatezza di pietanze esclusive.