Arredamento pizzeria. Alcuni Consigli

Arredamento pizzeria, vuoi dei consigli? Se hai già una piccola pizzeria e i nuovi clienti tardano ad arrivare leggi questo articolo.

L’arredamento della tua pizzeria sarà una componente fondamentale per il tuo business.

Contribuirà a conferire alla tua attività un’identità precisa e a fidelizzare una nuova e felice clientela. 

Ti spiegheremo perché, più che mai in questo preciso momento storico, è importante che la tua attività si distingua da quella dei tuoi competitor, proprio a partire dalla forma.

Forse non sai che, considerata la grande competizione nel settore della ristorazione e la continua fame di novità dei clienti.

L’ambiente e l’arredamento della tua pizzeria non sono fattori da sottovalutare o da considerare secondari. Possono fare la differenza, indurre un potenziale cliente a sceglierti e un cliente fidelizzato a ritornare.

Per questo, nel momento in cui deciderai di rinnovare il tuo locale o di aprirlo, dovrai pensare a quali sono le tendenze del momento e a come si sposano con la tua visione di business.

Devi puntare sulla qualità e rendere la tua pizzeria un luogo di incontro unico per i clienti fidelizzati e un posto che faccia gola a chi ancora non ti conosce.

Effettivamente è un’operazione complessa che richiede molta riflessione e, certamente, un approccio strategico. 

Noi siamo qui per darti qualche informazione che ti aiuti a intraprendere una direzione corretta ed evitare errori grossolani.

L’arredamento pizzeria deve far sentire come a casa propria

Il primo obiettivo da raggiungere, dovrebbe essere quello di far sentire il cliente a proprio agio in pizzeria.

I posti freddi, poco conviviali e gli ambienti troppo seri, non sono molto frequentati. 

Se la tua clientela è costituita prevalentemente da persone informali che vogliono trascorrere qualche ora piacevole, devi optare per un arredamento pizzeria accogliente, che faccia sentire come a casa propria.

Dividere il locale in zone può essere una buona idea

Separare la zona ristoro dalla zona operativa, in cui si gestiscono gli ordini per le consegne a domicilio e l’asporto, è di primaria importanza.

Il cliente vuole vivere un’esperienza positiva, anche mentre mangia una pizza, e non gradisce essere coinvolto in attività gestionali che non lo riguardano. 

Questo è un modo per rispettare la clientela e gestire meglio l’attività, creando quanta meno confusione possibile.

Allestire una zona bar: un’idea da considerare

Quante volte ti è capitato di avere gente nel tuo locale in attesa che un tavolo si liberasse?

Non è piacevole né per il tuo cliente che deve aspettare, né per chi deve andare via e avverte una certa pressione o per te che devi gestire entrambe le situazioni.

E’ normale che un tavolo si liberi un po’ più tardi del previsto e che due prenotazioni si sovrappongano ma c’è un’alternativa, allestendo una zona bar dove i clienti possano bere una birra, stuzzicare qualcosa. 

Ti garantiamo che, in questo modo, anche una situazione potenzialmente fastidiosa, si trasformerà in un’occasione piacevole di intrattenimento.

Allestire una cucina a vista, un atto di trasparenza

I clienti amano vedere come viene preparato il cibo che andranno a gustare.

Allestire una cucina a vista, tuttavia, non è solo un’operazione di marketing, volta a soddisfare un trend molto comune oggi.

È soprattutto un atto di trasparenza nei confronti del cliente che genera fiducia. 

Allestire la cucina a vista, comporta tuttavia massima pulizia, ordine e decoro.

Inoltre una cucina a vista, soprattutto se in linea con lo stile del locale, contribuisce fortemente a rendere la pizzeria un luogo ancora più familiare.

Una cucina a vista, inconsciamente, rimanda alla sfera familiare e porta le persone a rilassarsi, a sostare più a lungo e, di conseguenza, a consumare di più.

Al contrario, i luoghi asettici, pur offrendo prodotti di qualità, spingono il consumatore a ordinare solo lo stretto indispensabile e ad andare via subito dopo aver consumato.

L’arredamento della tua pizzeria è meglio evitare le vetrinette

Le vetrinette espositive, oltre a essere antiestetiche e superate, sono anche poco igieniche. 

Per evitare le impronte sui vetri o le condense che si creano a causa del calore, considera di eliminarle. 

Meglio un bel forno a legna a vista e per un’isola su cui tutti gli ingredienti possano essere esposti nella maniera più igienica possibile.

E’ fondamentale trovare la propria identità ed esprimerla anche attraverso lo stile e l’arredamento in pizzeria.

Arredamento pizzeria. Alcuni Consigli ultima modifica: 2020-02-07T13:43:11+01:00 da Federico Grossini

Attrezzature per ristorazione usate

Uno dei settori lavorativi che ancora si difende bene in Italia è sicuramente la ristorazione. Infatti nonostante la crisi economica,  che ancora sta mettendo in seria difficoltà il nostro paese, molti imprenditori decidono di investire nel campo della ristorazione, in quanto la tradizione culinaria italiana è ancora molto forte e coinvolge tantissime persone.

Non si può di certo dire che un italiano mangia per nutrirsi come accade in altri paesi, nei quali non c è lo stesso interesse e la stessa passione per la cucina e il cibo. Mangiare fuori o organizzare pranzi e cene tra le propria mura domestiche rappresenta sempre un momento di convivialità, amicizia e intimità.

Per questo chi decide di mettersi in proprio, punta sulla ristorazione senza indugi, perchè ha la piena consapevolezza che se saprà agire nel modo corretto potrà avere tante soddisfazioni sia dal punto di vista del fatturato e sia per quanto riguarda il riscontro e l’affetto dei clienti.

Attrezzature per ristorazione usate, che dovranno essere scelte con cura e con criterio, in quanto essere superficiali su questo aspetto è un grave errore, che il proprietario di un esercizio per ristorazione pagherà nel lungo e medio termine.

Ovviamente quando parliamo di ristorazione non ci riferiamo solo a un ristorante classico, ma anche a una pizzeria, una rosticceria, un bar o un pub. Ogni attività di ristorazione è diversa dalle altre e necessità di attrezzature differenti in base a quello che andrà ad offrire ai suoi clienti.

In questo articolo cercheremo di fare una breve panoramica sulle varie attività da ristorazione e le varie attrezzature usate, in modo da dare un’idea almeno generale a chi si appresta a intraprendere un’avventura professionale in questo settore.

Attrezzature per ristorazione: cosa serve per un bar

Uno dei locali più frequentati dalle persone per ristorarsi e per stare in compagnia è sicuramente il bar.  A differenza di quello che può pensare qualcuno, questo tipo di locale impone l’acquisto di tante attrezzature per poter offrire un servizio completo.

Ovviamente non si può prescindere dalla macchina del caffè, insieme al macinacaffè. Altri due strumenti molto di moda e quindi molto importanti ,sono la centrifruga e il frullatore che servono per fare varie cose come i frullati, frappè e le salse per aperitivo.

Poi abbiamo la vetrina refrigerata utile per esporre pasticcini e brioche e lo spremiagrumi per fare le spremute molto amate dalle persone a colazione e il granitore per caffè freddi, drink e cocktail.

Infine abbiamo altri 2 strumenti che non sono usati da tutti i bar, in quanto dipende dal tipo di offerta che si vuole proporre ai clienti e per questo motivo non li consideriamo indispensabili: si tratta della piastra cottura in ghisa, usata di solito per gli hamburger e la piastra a induzione.

attrezzature bar

Attrezzature per ristorazione:la pizzeria

Una delle attività da ristorazione più importanti in Italia è sicuramente la pizzeria. Il motivo è semplicissimo:la pizza nasce in Italia ed è uno dei cibi più amati nel nostro paese, ma anche all’estero è uno dei piatti italiani più famosi insieme alla pasta.

Le attrezzature necessarie per una pizzeria sono veramente tante, ma noi ci limiteremo ad elencare quelle essenziali, perchè nominarle tutte risulterebbe veramente arduo.  Innanzitutto abbiamo il forno che di solito è a legna e può essere di vari tipi, anche se alcuni per svariati motivi alcuni proprietari possono decidere di usare il forno a gas o elettrico, ma è molto rara come opzione.

Poi abbiamo l’impastatrice e la friggitrice, elementi fondamentali per la qualità del prodotto,  e che quindi devono essere scelti con cura e attenzione. Altri strumenti importanti sono: a) Piano di lavoro in marmo; b)Lavello; c) Celle e frigoriferi; d) Lavastoviglie; e) bagno.

Ovviamente oltre a questi strumenti andrà curato l’arredamento e bisognerà seguire tutte le norme igieniche, previste per legge, in maniera scrupolosa e attenta.

Attrezzature importanti per un ristorante

Chiudiamo la nostra carrellata parlando dell’arredamento e  delle attrezzature che servono per un ristorante. .

Parlando dell’arredamento non possiamo non citare i tavoli, che dovranno essere scelti con cura e in base al tipo di ristorante che si possiede, con attenzione massima all’ottimizzazione degli spazi, come abbiamo detto in un precedente articolo. 

L’ambiente più curato dovrà essere quello della cucina che oltre a rispettare le norme igieniche, dovrà avere tutte le attrezzature necessarie. In genere vengono scelte di acciaio inox per comodità ma non è ovviamente obbligatorio, mentre i vari utensili(stoviglie, pentole e vassoi) devono essere del materiale idoneo.

Molto importante risulta infine per una questione fiscale il registratore di cassa, e un software gestionale per ristorazione, importantissimo per l’ottimizzazione dei processi lavorativi e da questo punto di vista Ristomanager rappresenta sicuramente l ‘eccellenza nel suo settore.

Attrezzature per ristorazione usate
ultima modifica: 2018-07-29T19:47:29+02:00
da admin