La ristorazione a bordo di Trenitalia

autore articolo Veronica Balzano data articolo 7 Gennaio 2021 commenti articolo 0 commenti

La ristorazione a bordo di Trenitalia è curata dalla società Elior. Propone un servizio di qualità che consente al viaggiatore di godersi il viaggio senza dover pensare a nulla potendo mangiare comodamente al posto o, in assenza di Covid-19, nei vagoni ristorante del treno. Questa guida intende fare luce su un servizio molto utile per i viaggiatori entrando nel particolare si vedrà quando mangiare sui treni di Trenitalia. Nello specifico vedremo quali sono i servizi di ristorazione attivi e dei quali il viaggiatore può usufruire. In quali specifiche carrozze e cosa comporta ognuno di essi.

Ristorazione a bordo: Quando mangiare a bordo

Scegliere quando e se usufruire dei servizi di ristorazione a bordo di Trenitalia spetta al cliente. Spesso i viaggiatori che preferiscono non usufruire del servizio sono quelli che compiono tratte brevi o comunque quando la durata del viaggio risulta essere incompatibile con un pasto fatto con calma. I viaggiatori che affrontano tratte lunghe possono usufruire del servizio di ristorazione con la dovuta calma, così da godersi il pasto. Queste accortezze, ovviamente sono personali e infatti molti viaggiatori scelgono di del servizio se viaggiano durante l’orario del pranzo o della cena. In questi casi sarà sempre conveniente usufruire del vantaggio di un pasto cucinato e fresco.

I servizi di ristorazione a bordo

I servizi di ristorazione a bordo dei vagoni Trenitalia sono molti. Per maggiore comodità del passeggero è bene che esso li conosca bene anche contattando il loro servizio clienti e chiedendo tutte le info del caso. Sui treni Frecciargento e Frecciarossa sia che si viaggi in Business che in Premium Trenitalia ha ristabilito il Welcome Drink. Questo consiste in uno snack dolce o salato e una selezione di bevande tra le quali scegliere. Questo servizio è attivo anche con pacchetti dedicati ai giovani viaggiatori. Il servizio Executive di Itinere può essere gustato in ogni momento della giornata; questo servizio è composto da vini pregiati, birre artigianali di grande qualità e piatti gourmet selezionabili da un menù alla carta. Inoltre comprende anche i Piatti d’Autore firmati da Cracco, il tutto con la comodità di non doversi muovere dal proprio posto a sedere.

Servizio EasyFood

Il servizio EasyFood può essere ordinato sul posto o prenotato online fino a 24 ore prima della partenza e permetterà di scegliere quattro pratici menù. Breakfast, Snack, Meal e Aperitivo. Per i clienti delle classi Business e Premium sui treni Frecciarossa è attivo negli orari di pranzo e cena anche il servizio Easy Gourmet con tre menù diversi “Carlo Cracco”; “Freschi Sapori” e “Tradizione Italiana”, per avere maggiori informazioni sui menù proposti si può cliccare qui. Per le aziende che hanno sottoscritto l’accordo Trenitalia for Business esiste inoltre la possibilità di acquistare card o coupon per i propri dipendenti mentre chi viaggia in gruppo può prenotare un pranzo o una cena di gruppo scrivendo una e-mail all’indirizzo email gruppi.itinere[at]elior.it.

Si possono mangiare cibi propri?

Durante un viaggio, che sia lungo o breve, è permesso mangiare cibi propri. Non esistono divieti che impediscono a un viaggiatore di sfamarsi con cibi propri all’interno delle carrozze dei treni di Trenitalia, alcuni passeggeri scelgono per questo di portare cibi al sacco o preparati appositamente per il viaggio; questo ovviamente sempre nel rispetto degli altri passeggeri, soprattutto in questi tempi di Covid19. Rimanendo seduti al proprio posto, è possibile consumare il proprio pasto in totale sicurezza: i vagoni Trenitalia sono ben arieggiati e consentono di mangiare in assoluta sicurezza e tranquillità.

Un grande vantaggio

La ristorazione a bordo dei treni di Trenitalia è un grande vantaggio per il viaggiatore che potrà gustare piatti di ottima fattura senza doversene preoccupare di persona; questo è un indubbio vantaggio che si traduce nella possibilità di scegliere cosa mangiare quasi come al ristorante, di potersi godere il viaggio concedendosi il piacere di un buon pasto. Un altro fattore conveniente sarà quello di non doversi sobbarcare pesi in più per portare cibo preparato all’occorrenza per il viaggio e solleverà il cliente dall’incomodo di doverselo preparare egli stesso, per l’appunto prima della partenza. Permetterà di mangiare pietanze calde preparate al momento direttamente sul treno e di scendere alla stazione di arrivo già pronti per visitare la città, recarsi a un appuntamento di lavoro o tornare alla propria abitazione senza doversi preoccupare del pranzo o della cena.