Come fidelizzare la clientela nella ristorazione

autore articolo Cindy Nicole data articolo 30 Aprile 2019 commenti articolo 0 commenti

Fidelizzare il cliente significa entrata fissa, ma soprattutto, vuol dire passaparola e cliente nuovo.

Scopriamo insieme degli stratagemmi per trasformare i nostri clienti saltuari in clienti abituali.

Tessera fedeltà

Ormai lo fanno anche i kebabbari! Il classico “ogni 10 pizze, te ne regalo una” non passa mai di moda e invita il cliente del posto a scegliere più spesso la tua pizzeria.


Un altro esempio è l’accumulo punti per ogni euro di spesa, con la possibilità di delegare la distribuzione dei premi ad un’altra azienda.
Dotati dei sistemi per leggere le card della tua città e per Cashback: alcuni i clienti fanno di tutto per risparmiare qualche centesimo!

Anche i coupon sconto sono un’ottima idea!

Fidelizzare: Promozioni personalizzate (a tutti)

Nella mia città esiste un bar in centro molto famoso.
Se penso a dove andare a divertirmi la sera o dove trovarmi con alcuni conoscenti, è il primo posto che mi viene in mente.
I prezzi sono già economici, ma non c’è stata una volta in cui sono andata e non abbiano offerto qualcosa da bere a me o ai miei amici.

Quei baristi sanno davvero come farti sentire speciale. Il punto è proprio questo. Avrò sentito almeno 3 dei miei amici che sussurrano “a me lo fa pagare meno”. Loro sono gli habitué, ma anche io che sono una cliente occasionale godo dei miei sconti.
Le promozioni sono personalizzate solo all’apparenza!

Fai lo stesso: offri un limoncello alla fine della cena o un cioccolatino accanto al caffè.

L’importanza del personale per fidelizzare

Ci sono bar in cui mi chiedo chi sia il proprietario. Sembrano tutti così in armonia! Il cameriere più antipatico di sicuro non lo è, perché non ha a cuore l’attività.

I tuoi collaboratori devono sposare il tuo progetto. Per ottenere questo obiettivo devi essere un vero leader, che trascina, non che comanda!
Trasmetti i tuoi valori da ristoratore: gentilezza, disponibilità e professionalità.

I tuoi clienti si sentiranno a casa e potrai fidelizzare gli avventori.

Qualità/prezzo

E’ la chiave di tutto. Mai far pensare del tuo locale che è troppo caro o che non offre cibi gustosi. Fatti ricordare per i tuoi piatti originali, o almeno economici ma mai di bassa qualità!

Gli stomaci sono i tiranni della mente. Se ho voglia di un determinato cibo, mi verrà in mente un locale specifico. Pensa di essere l’unico ristoratore in tutta la città a cucinarlo. Ecco perché è importante essere originali!

Con qualità intendiamo anche tutto ciò che ruota intorno al servizio, non solo gli ingredienti. Alcuni posti hanno la fama di essere lenti a servire. Di certo, se ho poco tempo, quei ristoratori possono dimenticarsi del mio denaro!

Come fidelizzare la clientela nella ristorazione ultima modifica: 2019-04-30T14:43:01+02:00 da Cindy Nicole