Ristorante biologico: requisiti della nuova ristorazione

autore articolo Lucia Di Noi data articolo 19 Luglio 2019 commenti articolo 0 commenti

Con il sensibilizzarsi delle persone nei riguardi dell’ inquinamento ambientale, si preferisce sempre più andare in un ristorante biologico.Ovviamente questo non è solo il risultato di un interesse nei confronti dell’ ambiente ma un vero e proprio trend che sta coinvolgendo tutti ed in qualsiasi settore commerciale.

M quali sono le caratteristiche di un buon ristorante biologico?

  • Generalmente si preferiscono ingredienti freschi, locali e di stagione e magari aventi anche una certificazione biologica.
  • Una filosofia di consumo etico e sostenibile.
  • Arredi biologici e naturali, coerenti con l’immagine del ristorante.

Ma cosa deve possedere l’offerta gastronomica di un ristorante biologico?

Quando diamo un’ occhiata alle tendenze culinarie dei ristoranti biologici, notiamo una particolare predilezione per: frutta e verdura di stagione, grani, tuberi, cereali integrali, semi, frutta secca e proteine vegetali o animali. Con questi ingredienti, ogni attività poi utilizza la propria fantasia per creare piatti gustosi e sani.

Alcuni esempi di piatti interessanti sono le bowls ovvero un piatto principale costituito da insalate in piatto unico, sostanzioso, ricco di nutrienti, colori e sapori.  La formula consiste nell’utilizzare proteine, un contorno di verdure o legumi, una base di cereali (quinoa, riso, cous cous o bulgur), una salsa e frutta secca o semi per un tocco di croccantezza

Se parliamo poi di antipasti e primi piatti possiamo trovarne due molto popolari:

  • Il famoso e gustoso hummus è il re dei menu bio. La ricetta classica prevede l’utilizzo dei ceci, ma si può preparare anche con lenticchie, barbabietola, carote, ecc. L’hummus è una crema con cui si accompagnano le verdure e piace alla maggior parte dei clienti
  • Un altro piatto apprezzato sono le chips di verdure, un’alternativa sana alle patatine fritte. Si tratta di verdura e frutta fritte in olio di oliva biologico (carota, zucca, zucchina, melanzana, banana).

Ma non dimentichiamoci dell’intramontabile pizza, facilmente adattabile alle esigenze di tutti. Si può preparare con diverse farine, a base di cereali e anche proteiche.

Un altra opzione piuttosto popolare sono gli hamburger. Questi hamburger vengono preparati con carne di animali provenienti da allevamenti biologici o con prodotti vegetali biologici. Per i clienti vegetariani o vegani la scelta è vasta e consiste in hamburger di seitan, tofu, quinoa, lenticchie, barbabietola e ceci, abbinati a pane di cereali vari, alcuni dei quali anche senza glutine e naturalmente abbinati a formaggi, verdure e salse.

Mangiare in maniera sana e con prodotti biologici significa anche avere cura per se stessi e per la propria salute.Uno dei vantaggi dei ristoranti biologici consiste nell ’essere un tipo di attività che consente di servire cibo a tutte le ore! I clienti sceglieranno la vostra attività in qualsiasi momento della giornata se avranno la certezza di consumare un pasto sano e rispettoso dell’ambiente. Di conseguenza, non lesinate nell’offerta!

La decorazione

Il target dei consumatori nei ristoranti biologici desiderano mangiare in tranquillità, in un ambiente rilassante e che li invogli a tornare a farvi visita. Punta sempre su materiali di qualità, semplici e leggeri magari strizzando un occhio al territorio e all’ artigianato locale. Il nostro bel paese è famoso in tutto il mondo per l’abilità dei nostri eccellenti artigiani.

L’idea, in ogni caso, è di utilizzare:

  • legno, pietra, bambù. Stoviglie riciclabili.
  • Tovaglioli e tovaglie di tela di cotone o di materiali davvero biodegradabili.
  • Tavoli, sedie e arredi restaurati o vintage.
  • piante e fiori freschi

Fai sempre attenzione a quello che esponi nel tuo ristorante e alla validità di ciò che proponi. I clieti non sono stupidi e se hanno qualche dubbio sulla veridicità delle tue scelte, potrebbero portarti cattiva pubblicità:

  • Usa sempre frutta di stagione biologica anche se può avere dei difetti estetici. Un buon consumatore di prodotti biologici sa che la bontà del prodotto non dipende da un guscio lucido e senza imperfezioni.
  • Fa in modo che i tuoi piatti siano sempre bilanciati e mai dall’elevato contenuto calorico.
  • Evita espressamente di utilizzare materiali plastici o tossici.

Buona fortuna!

Ristorante biologico: requisiti della nuova ristorazione ultima modifica: 2019-07-19T10:21:33+02:00 da Lucia Di Noi