Come gestire la pagina Instagram di un ristorante

Per avere successo e aumentare il numero dei clienti è fondamentale aprire e gestire una pagina Instagram del proprio ristorante.

L’azione che svolgiamo più volte durante l’arco della giornata è quella di scrollare la home di Instagram – uno dei social più utilizzati al momento – e lasciarci incantare dai contenuti pubblicati.

Quali sono le mosse vincenti per aumentare i propri follower e trasformarli in potenziali clienti?

Creare il profilo

Sembrerà banale, ma il primo passo è proprio quello di iscrivere il vostro ristorante su Instagram.

Viene richiesto di inserire:

  • il nome utente
  • la password

Scegliere il nome utente è importantissimo: niente cose strane, giochi di parole o frasi che fanno confondere. L’ideale è scrivere il nome del locale: facile, intuitivo e unico.

L’unicità è la chiave del successo! Tenetelo sempre in mente.

Il cliente deve aver voglia di venire nel vostro locale perché l’esperienza che offrite è unica, non ripetibile altrove.

Inserire la foto profilo e la biografia

Dopo avere inserito il nome utente e la password, iniziate a far prendere forma al vostro profilo IG inserendo una foto profilo e una biografia.

La foto profilo può essere il logo del vostro locale o un’immagine che lo caratterizza particolarmente. RICORDA: è il primo riferimento, insieme al nome, che un utente avrà di voi.

La biografia vi consente di presentarvi, in poche righe dovete dire:

  1. chi sei
  2. cosa fai
  3. di dove sei
  4. dove ti posso contattare
  5. inserire il link del tuo sito web oppure del profilo Facebook

Inserire le foto

Dopo avere completato i primi passaggi inizia il lavoro creativo.

Angoli del locale, composizione della tavola, pietanze preparate, presentazione dello staff, più situazioni fate vedere più i follower si sentiranno coinvolti e saranno invogliati a venire nel vostro ristorante.

Le immagini devono essere di buona qualità, centrate, con la giusta illuminazione, devono “saziare” l’occhio e la cura dell’estetica è obbligatoria.

Altrettanta attenzione deve essere prestata alle didascalie: bisogna incuriosire e incantare chi legge.

In questo caso investire su dei professionisti è un’ottima scelta.

Instagram Story

Le Instagram Story sono immagini e video della durata massima di 15 secondi. Questa funzione può essere utilizzata in molteplici modi:

  • far vedere le preparazioni dei piatti
  • far vedere i retroscena della cucina
  • intervistare i clienti

per mostrare scene della vita quotidiana del vostro locale.

Influencer marketing

Quest’ultimo passo è un suggerimento per trasformare i follower in clienti.

Consiste nell’invitare nel vostro ristorante un personaggio pubblico offrendogli un pranzo o una cena, questi, in cambio, farà numerose IG Story e post pubblicizzandovi e consigliando il locale. Rappresenta un modo per coinvolgere i seguaci dell’influencer che, oltre a venire a conoscenza del vostro servizio e quindi conoscervi, si fidano dell’opinione della blogger e saranno quasi sicuri di trovare un ottimo prodotto da voi.

Come gestire le prenotazioni del sabato?

La guida di oggi è dedicata a tutti coloro che possiedono un ristorante. Come da titolo, infatti, a seguire vedremo come gestire le prenotazioni del sabato sera cosi da non avere alcun problema. Pronti cari lettori a scoprire come fare?

Una delle moltissime domande che ad oggi si pongono i proprietari dei ristoranti è: meglio organizzare un tavolino, un tavolo quattro? Se anche voi siete ristoratori, vi consigliamo vivamente di continuare la lettura di questo post.

Chissà quante volte vi sarà capitato di ritrovarvi davanti a tavoli prenotati che poi alla fine sono rimasti fuori perchè qualche persona non si è presentata. Purtroppo, tutto questo, succede più volte nell’arco di un mese e, il più delle volte, produce grosse arrabbiature.

In primis bisogna evidenziare che la fase più importante di tutte è quella di accettazione delle prenotazioni non altro che il punto di contatto con il possibile cliente.

I migliori consigli da seguire per gestire al meglio le prenotazioni del sabato in maniera efficace e produttiva

Layout predefiniti, il punto chiave

Il primo suggerimento che vi diamo è quello di predisporre piante ad ogni sala del vostro ristorante affidandovi sempre a layout alternativi. Cercate sempre di avere chiara il più possibile la disposizione dei tavoli migliori per il locale. Saper riconoscere i clienti migliori riservando loro il tavolo preferito all’interno del ristorante, vi consente di migliorare ancor di più il profitto considerato che i soggetti o soggetto si sentirà a suo agio e sarà propenso a spendere di più.

Valorizza il ruolo del responsabile prenotazioni del ristorante

Se avete assegnato il compito delle prenotazioni ad un vostro collaboratore, fatele capire al meglio che il tutto è un qualcosa di essenziale. La persona che si prende la briga di fare prenotazioni deve avere un ruolo cruciale. Più si saprà valorizzare questa figura più il locale in vostro possesso ne beneficerà.

Lascia che a chiamare siano i clienti

Cercate di attirare i clienti e di conseguenza gestire al meglio ogni prenotazione che prendere. Rispondente entusiasti e presentatevi al telefono schiarendo il nome del vostro ristorante; cercate di far sentire i clienti a loro agio anche telefonicamente.

Siate bravi a capirne di più cosi da assegnare al cliente il miglior tavolo in base alle loro reali esigenze e richieste.

Ogni informazione che prenderete vi darà una mano a capire come è realmente fatto il cliente fornendole i migliori servizi e prodotti.

Buon lavoro a tutti.

Ristorazione 2.0 cos’è?

Ristorazione 2.0 cos’è? Cerchiamo di capirlo insieme in questo nuovo e dettagliato articolo.

Ristorazione 2.0

Il concetto di ristorazione può portare senz’altro la vostra attività ad un livello superiore rispetto a quello offerto dalla concorrenza. Può portare innovazione, tecnologia e non solo.

Oggi la tecnologia, che con il passare degli anni sta sempre migliorando, può venirvi in aiuto per chi, come tanti, hanno moltissime cose da fare e poco tempo per riuscire a gestire il tutto nel miglior modo. Il bello è che utilizzare strumenti che vi diano una mano è facilissimo.

Ristorazione 2.0: come la tecnologia può aiutarvi

In un’era digitale come questa in ogni attività ci dev’essere sempre un po’ di innovazione e tecnologia. Le cose da gestire e il tempo a disposizione come si vuol dire non è mai troppo. Per questo è importantissimo utilizzare gli strumenti corretti che potrebbero per davvero rendervi la vita più facile in ogni azione che si fa.

Ovviamente tutto potrebbe non piacere a molti, tantissime persone infatti preferiscono di gran lunga ordinare una portata da un cameriere invece che affidarsi ad un’apposita app.

Ma qualora ci fosse uno strumento che vi aiutasse a far prenotare un tavolo o fare ordinazioni di asporto? Potreste senz’altro dedicare il vostro prezioso tempo a compiere altro, andando in questo modo ad ottimizzare al meglio le risorse. Ci avete mai pensato?

Un’app personalizzata per un ristorante tecnologico

La tecnologia ha già pensato a tutto. Con un’app personalizzata su misura per il vostro ristorante potreste dire ufficialmente addio a foglietti pieni di appunti. Il processo di ordinazione e prenotazione in questo modo diventerebbe di gran lunga più facile sia per voi che per i clienti.

Ormai ai tempi d’oggi qualunque cosa si può fare online. Si possono acquistare anche alimenti freschi come verdura e frutta. Perché non far diventare anche il vostro ristorante cosi? Rendendolo digitale e a portata di ogni telefono? La vostra attività ne trarrà sicuramente dei vantaggi cosi come la clientela.

Conclusioni

Avere con se’ un’app personalizzata che registrata in automatico ogni prenotazione, cosi da creare un database completo a 360 gradi è il massimo che si possa domandare. In questo modo il lavoro sarà gestito più velocemente e il tempo a disposizione si potrà dedicare a fare altro.

Tutto è alla portata di chiunque. Ai tempi d’oggi basta creare o farsi creare un’app per il mondo della ristorazione. In circolazione ne esistono tante ma noi vi consigliamo di utilizzare l’eccellente gestionale ristomanager disponibile al seguente indirizzo per PC e smartphone.

Gestite la vostra attività al meglio oppure prenotate da casa se siete clienti. L’app da noi proposta è da provare assolutamente. Provatela e non ne rimarrete delusi.

Idee per promuovere il tuo ristorante

ristorante

Avere un ristorante online è il desiderio di tutti anche se alla fin dei conti gestirlo non è un gioco da ragazzi come in tanti credono. Fatta questa piccola premessa, nel post odierno vi presenteremo quelle che a nostro avviso sono le migliori idee per promuovere il vostro ristorante. Pronti a scoprire insieme quali sono?

Entrando nello specifico, pubblicizzare un ristorante online, ma eventualmente anche offline, non è facile. Bisogna seguire scrupolosamente delle dritte per migliorare il più possibile il livello di comunicazione del proprio locale, sia offline, che online. Si parte ovviamente dalla gestione del personale, scelta del menu’ da offrire, pietanze, gestione dei social ecc…

Promuovere il tuo ristorante: le migliori strategie secondo noi

Offerte per consegna a domicilio 

La consegna a domicilio è apprezzata da tantissime persone e può essere a tutti gli effetti un canale che di suo può veicolare e non poco nuovi clienti. Se ancora nella vostra attività per un motivo o l’altro non avete pensato a tale servizio, probabilmente è arrivato il momento di valutarne l’inserimento solo magari agli inizi per qualche bevanda o cibo con sconti che spaziano dal 10 al 20%.

Cura il sito web e i social networks 

Curare il sito Internet e i social è fondamentale se si vuole avere un’attività online di successo. Tra le altre cose, se un sito web viene posizionato al meglio sui principali motori di ricerca, potrà attirare nuovi potenziali clienti che le campagne offline e classiche non riusciranno mai a raggiungere. Tantissimi turisti, direttamente utilizzando Google, cercano luoghi dove mangiare. Diventa dunque essenziale ottimizzare il proprio sito Internet e farlo posizionare nei primi tre posti in prima pagina.

I social? Bisogna creare post coinvolgenti e cercare di interagire il più possibile con gli utenti solo cosi con il passare delle settimane inizieranno a vedersi i primi risultati significativi.

Dati dei tuoi clienti: meglio tenerli stretti

Per rimanere a stretto contatto con i clienti, un ottimo consiglio è quello di domandare loro il numero di telefono o email per inviare al momento opportuno offerte riservate, magari promuovendo una cena a tema.

Usa gli eventi sportivi per attirare la clientela

Altra idea estremamente potenziale per attirare clienti nel ristorante è quella di sfruttare un particolare evento sportivo, magari offrendo un menu’ speciale per l’occasione.

Conclusioni

Ovviamente in circolazione ci sono tantissime altre idee per promuovere al meglio l’attività online, ma noi abbiamo menzionato quelle che per noi – ma anche stando all’opinione di chi ha già provato il tutto – sono le migliori in assoluto per far volare il proprio ristorante.

E voi come promuovete la vostra attività?

Regole fondamentali per aprire un ristorante

Quali sono le regole fondamentali per aprire un ristorante? Cerchiamo di capirlo insieme in questo nuovo e dettagliato articolo.

Regole fondamentali per aprire un ristorante

Aprire un locale è il desiderio di tutti sopratutto se si parla di ristorante. Da qualche anno a questa parte c’è stata un’impennata di aperture di locali con servizi al tavolo. Aprire un ristorante alla fin dei conti è l’ambizione di moltissime persone.

Prima di lanciarsi in questa avventura, tuttavia, ci sono delle regole fondamentali da rispettare per aprire un ristorante. Bisogna tassativamente seguire alla lettera dei requisiti se non si voglio avere problemi in un secondo momento.

Regole fondamentali per aprire un ristorante: requisiti di legge

Per poter aprire serenamente un ristorante serve avere requisiti morali ben specifici e professionali. Analizzando i requisiti morali riguardano in particolar modo l’onorabilità. Infatti non è possibile avviare un’attività di ristorazione se una persona dalla legge è dichiarata delinquente abituale o che nel corso della propria vita hanno subito delle condanne che prevedono la detenzione superiore a 3 anni. Questo parametro è molto importante.

Passando ai requisiti professionali del mondo della ristorazione sempre più in crescita in questi anni, invece, c’è da segnalare che per aprire un ristorante serve:

  • Avere 18 anni e aver frequentato e ottenuto il certificato del corso SAB – Somministrazione di alimenti e bevande -;
  • Lavorare o aver lavorato per almeno 2 anni, anche se non di seguito, in attività di ristorazione o comunque nel settore della somministrazione;
  • Avere il diploma di scuola superiore dove, durante lo studio, siano previste mansioni che riguardano il commercio o preparazione di cibi.

Consigli

Facendo un piccolo appunto sul corso SAB, vi consigliamo di informarvi attraverso associazioni di categoria della vostra zona come ad esempio Confcommercio o enti provinciali. Il prezzo della formazione è di 700 massimo 900 euro e una volta concluso è previsto un piccolo test per provare se le competenze sono state acquisti al meglio o c’è ancora da lavorare.

Cosa importantissima è che il corso si formazione appena menzionato sopra non è tassativo se si ha già avuto modo di lavorare nel settore della ristorazione.

Conclusioni

Per aprire un ristorante ovviamente servono anche tanti altri requisiti dei quali bisogna informarsi al meglio, ovvero:

  • Requisiti urbanistici ed edilizi;
  • Destinazione d’uso;
  • Requisiti tecnici in materia di sicurezza sul lavoro e di idoneità sanitaria;
  • Aspetti fiscali.

Quanti di voi stanno pensando di aprire un ristorante?

Il Gestionale su misura per il tuo Ristorante

State seriamente pensando ad un gestionale su misura per il tuo ristorante? Allora siete capitati nel sito giusto. Andiamo a scoprirne di più.

Ristorante

Ristomanager è un gestionale su misura per la ristorazione che ti permette di gestire qualsiasi attività interna in modo preciso e totalmente offline!

Ristomanager: il miglior gestionale in circolazione per il tuo ristorante

Un software innovativo per ristoranti completo e personalizzabile, pronto per adempiere alla gestione prodotti, gestione tavoli, gestione clienti, cassa rapida e molte altre funzioni da scoprire.

Veloce ed affidabile, Ristomanager ti permetterà di gestire ogni tipo di attività in modo semplice e intuitivo.

Soddisfare tutte le esigenze delle imprese della ristorazione è il nostro obbiettivo. Pizzerie, ristoranti, pub, bar o qualunque altra attività che richieda la gestione degli ordini ai centri di produzione.

Ristomanager offre la possibilità di differenziare l’aspetto grafico e funzionale per i dati di vendita che sono comodamente consultabili nel modulo delle statistiche. La grafica a colori renderà ancora più intuitiva la consultazione. Grazie a tutti i filtri presenti in questa finestra, potrete analizzare l’andamento della vostra attività e filtrare i risultati in base alle vostre esigenze. Anche le modalità di navigazione ed i collegamenti fra i quadri disegnati sono a completa discrezione degli utenti.

La gestione Offline è il punto di forza

Ristomanager non necessita di una connessione ad internet, funziona sfruttando il vostro PC come server locale.

Questa caratteristica PRINCIPALE è stata sviluppata dalla nostra esperienza decennale nel campo della Ristorazione, essa ci ha portato a riscontrare e testare che alcune soluzioni software funzionano solo ONLINE.

E nei frequenti casi in cui la connessione internet risulti assente?

Il lavoro del software si bloccherebbe interamente, creando molti disagi come per esempio degli insoluti e la mancata evidenza della situazione contabile dei tavoli.

Ristomanager non presenterà mai questo tipo di problemi.

Gestire le sale del ristorante sarà un gioco da ragazzi!
Prova subito la demo gratuita scaricabile per un tempo limitato dal seguente link.

Non esitare a contattarci per ogni tipo di informazione e/o per richieste di personalizzazione software. Il nostro team sarà lieto di gestire ogni vostra specifica richiesta.

8 marzo: ecco le donne del Premio Michelin


Sono 41 su 169 ristoranti italiani guidati da donne. Selezionati dalla Guida Michelin 8 marzo 2019 .
Ricevono le attesissime stelle della qualità culinaria. L’Italia si accaparra un primato mondiale, ma c’è ancora tanto su cui riflettere.

L’ occasione è il Premio Michelin Chef Donna del 2019 . Alcune chef dell’Atelier des Grandes Dames hanno scelto di interrogarsi proprio sul lavoro e sul valore delle donne nell’alta ristorazione.

Tante sono state premiate anche quest’anno per le loro doti professionali e per il loro splendido esempio.
Alle donne vincitrici del Premio Michelin è stato chiesto quanto significato ha questo ambito titolo e quale credono sia il valore del lavoro che svolgono quotidianamente.

Per Caterina Ceraudo, la vincitrice calabrese, c’è ancora bisogno di associare al ruolo della donna in cucina un’idea di professionalità.

La triestina Antonia Klugmann, già famosa per la sua partecipazione alla precedente edizione di Masterchef, crede che il valore dato al lavoro delle donne permetta di affermare la propria esistenza.

La vincitrice pugliese invece è una new-entry giovanissima, Solaika Marrocco, che spinge gli uomini che lavorano nella ristorazione a creare ambienti misti e a non aver paura di lavorare in squadre variegate.

A chiudere la squadra di donne sono Katia Maccari, dalle colline toscane, e la ventinovenne Martina Caruso, dalla splendida Isola di Salina. Hanno deciso di fare dello stacanovismo il loro modus vivendi in cucina.

MENU’: CATTURA IL CLIENTE CON 4 SUGGERIMENTI

Che effetto suscita il TUO MENU’ sui nuovi clienti? I clienti abituali si accorgono delle novità che gli proponi? Ci sono dei trucchetti per valorizzare il lavoro del tuo staff? Se utilizzi prodotti di qualità prodotti in zona e sei attento alla salute delle persone è necessario farlo sapere.

Avere anche dei BEI PIATTI da suscitare il desiderio di fotografarli. Avere l’ultima tendenza del momento può portare a scegliere te, solo perchè hai comunicato che qui c’è!

Per orientare la scelta del tuo cliEnte puoi predisporre menù fissi per festeggiare anniversari, compleanni o altri avvenimenti. Usare il menù come pubblicità da lanciare nel web , con qualcosa in omaggio, come l’aperitivo di benvenuto, una bottiglia o un dolce.

RICAPITOLIAMO:

1-Origine dei tuoi prodotti: Se usi prodotti a “Kilometro zero” o di produttori locali, potrai contare su un asso nella manica con gli utenti amanti della CUCINA SALUTARE.

2-Piatti adatti alle intolleranze alimentari: I clienti con necessità speciali, come i celiaci o intolleranti al lattosio, apprezzeranno molto poter conoscere la tua offerta per loro e li aiuterà a preferire il tuo locale.

3-Piatti speciali da condividere: se disponi di ricette create per essere consumate tra vari commensali, avrai più possibilità di ricevere prenotazioni, giacché resterai in linea con le ultime tendenze. Non ti dimenticare di pubblicarli!

4-Opzioni di consumazione: Se una coppia cerca un ristorante per festeggiare un’occasione speciale, potrà scegliere il tuo locale semplicemente perché nella descrizione della tua offerta trova una bottiglia di vino. Non dimenticarti di includere questo tipo di dettagli se VUOI FIDELIZARE I CLIENTI .

CAMPAGNA PUBBLICITARIA: WEB O PASSAPAROLA?

Le campagne marketing online hanno un’importanza sempre crescente.I mutamenti nelle abitudini dei consumatori permettono alle nuove attività di promuoversi in maniera aggressiva e concorrenziale senza spendere un capitale.                                             Tra gli strumenti che il web offre per pubblicizzare un ristorante e funzionano da campagna pubblicitaria spesso a costi ridotti, ci sono i banner pubblicitari, gli annunci, l’e-mail marketing, i siti web di recensioni, i social e molti altri

Innanzitutto sarà fondamentale creare un sito web dedicato al vostro ristorante e la pagina facebook.

Dovrete assicurarvi che sia ben posizionato nei motori di ricerca.

Inoltre che sia intuitivo e funzionale per l’utente, che abbia una grafica ed un layout accattivante ed infine che valorizzi i punti di forza del ristorante.

Per essere maggiormente performante sarà importante che il sito web sia compatibile con diversi devices oltre ai computer quali tablet e smartphone. Per la pagina facebook sarà tutto più sempice.

Importante è integrare una presentazione del ristorante e della sua storia, il menù in formato digitale.

Questo sistema permette di fare le prenotazioni direttamente online e di pubblicare periodicamente foto che valorizzino la location e le pietanze servite.

Per rendere il sito del ristorante, maggiormente visibile sul web, potrete affidarvi ad una delle tantissime campagne pubblicitarie come ad esempio AdWords su Google.

Se le campagne pubblicitarie e la creazione di un sito web hanno dei costi, è invece completamente gratuito pubblicizzare e promuovere con testi, foto e video il vostro ristorante sui social.

Essere presenti su tutti i maggiori social (Facebook, Instagram, TripAdvisor, ecc), soprattutto su quelli più utilizzati dal vostro target, sarà fondamentale.

pubblicità
campagna pubblicitaria

Il secondo tipo di pubblicità per promuovere e lanciare il vostro nuovo ristorante è la pubblicità offline .

Volantini pubblicitari (magari con un coupon o uno sconto);

inserzioni in giornali e riviste (sia di settore che piccole testate locali e quindi con un target di clientela residente in zone limitrofe alla vostra);

cartelloni pubblicitari (posizionati strategicamente anche su strada)

annunci pubblicitari alla radio, ecc.

Ed infine, la pubblicità meno immediata ma anche più efficace è il passaparola dei clienti soddisfatti.

La cosa fondamentale sarà quindi alla fine dei conti riuscire nell’intento (non facile) di far andare via i vostri clienti pienamente soddisfatti. In questo modo acquisterete nel tempo sempre più clienti ed un numero sempre più alto di clienti fidelizzati.

COME OTTENERE LE STELLE MICHELIN

E’ risaputo che ottenere le Stelle Michelin è la massima aspirazione per tutti gli Chef e Ristoratori.

Ottenere le stelle Michelin: Nel 1900 uscì il primo numero della guida Michelin.

Per comparire nell’ambita guida con accanto il prestigioso simbolo, è necessario ottenere dagli ispettori almeno una stella, che indica una cucina di ottimo livello. Quando dopo la prima arriva anche la seconda stella, il ristorante raggiunge dei livelli molto alti, alla soglia della perfezione che si ottiene con la terza stella, il massimo riconoscimento, la crème de la crème. In breve, le caratteristiche principali sono le seguenti:

Stelle Michel

Vedere il nome del proprio ristorante comparire sulla guida Michelin è sinonimo di qualità ed eccellenza!

Tornando indietro di qualche decennio, ci troviamo a Clermond-Ferrand in Francia, nell’azienda leader della  produzione di pneumatici, i fratelli fondatori: Édouard e André Michelin, dovevano trovare un modo per guidare gli automobilisti durante il viaggio, e così pensarono ad una guida che contenesse le recensioni e i consigli su dove mangiare, pernottare ecc. è un importante riconoscimento che veniva e che viene ancora oggi assegnato dagli ispettori, valutando la cucina, la location, lo chef, il servizio, la pulizia e tanti altri fattori.

L’Iter per ottenere le stelle Michelin

L’iter ha inizio con l’ispettore che, seduto al tavolo del ristorante ordina dal menù, che, optando per un’esperienza culinaria che consenta di valutare nel complesso, il lavoro dello Chef e di tutta la sua brigata. A partire dalla presentazione del piatto, importantissima, (anche l’occhio vuole la sua parte), per proseguire con i sapori dei piatti, l’equilibrio degli ingredienti, la tecnica della preparazione la loro qualità e la capacità del cuoco di creare un connubio unico e indimenticabile. Dopodichè si passa alla valutazione dell’approccio con la clientela, vale a dire la professionalità del servizio, la selezione ed il giusto accostamento dei vini, l’atmosfera del locale, gli arredi, la location, il rapporto qualità prezzo, per farla breve bisogna lasciare il segno.

Ogni piatto viene valutato secondo i seguenti parametri:

  • Qualità del prodotto
  • Tecnica della preparazione
  • Equilibrio fra gli ingredienti
  • Creatività dello Chef

Ogni punto della lista riceve un voto, qui non parliamo di stelle ma di, forchette, che vanno  da 1 a 5, considerando tutti gli elementi di cui abbiamo parlato in precedenza.

Alcuni consigli

Se sei un ristoratore, un consiglio che possiamo darti è quello di acquistare l’ultima guida, per quella nuova bisognerà attendere fino al mese prossimo, il 16 novembre,  ed iniziare a esaminare i ristoranti stellati nelle tue zone, provarli e cercare di imparare. Analizzare la concorrenza, o forse è più corretto dire, chi ce l’ha fatta è fondamentale.

Il secondo consiglio è quello di investire sulla propria attività, cambiare gli arredi, modernizzare e stare al passo con i tempi. Comprate un libro di architettura e rifate gli arredi, selezionate il personale migliore che riuscite a trovare, viaggiate in giro per il mondo e prendete il meglio da tante culture diverse. Iniziate questa ricerca per rendere il vostro ristorante unico nel suo genere, e con dedizione e costanza i risultati arriveranno.

Per la nuova edizione della guida, gli occhi sono puntati sul famoso chef Carlo Cracco, che l’anno scorso fece parlare di sè perchè perse una stella, ad oggi ha trasferito il suo ristorante nella galleria Vittorio Emanuele a Milano. Sicuramente comparirà un’altra stella, o magari due, così raggiungerà il massimo prestigio.

Un buon Gestionale per ristoranti è di fondamentale importanza per migliorare la qualità del servizio offerto dal tuo ristorante. Essere aggiornati con le nuove tecnologie è un passo da comprendere per portare al successo la tua attività e per avvicinarsi sempre di più alle ambite stelle Michelin.

Grazie al nostro gestionale potrai facilmente gestire qualsiasi tuo bisogno professionale. Non perderti la DEMO GRATUITA disponibile sul nostro sito o direttamente da questo link: Clicca qui