I costi di un ristorante fra spese fisse e variabili.

autore articolo admin data articolo 27 agosto 2015 commenti articolo 0 commenti

La parte di progettazione per un nuovo budget del ristorante sono le spese di comprensione. Ci sono le spese evidenti come il costo del cibo e del lavoro, e poi ci sono tutte le altre spese che devono essere considerati come il marketing, gli aggiornamenti sulle attrezzature, il miglioramento del capitale, e le forniture. Alcuni costi sono fissi, come ad esempio il contratto di locazione, mutuo o un salario dei stipendiati. Altri costi oscillano, compresi i salari orari, bollette, o il costo del cibo.

Ci sono anche i costi imprevisti, come un pezzo rotto di apparecchiature o deterioramento degli alimenti in cucina.

Spese Fisse

Le spese fisse sono quelle che non fluttuano da un mese all’altro. Mutuo, affitto, lavoro salariato sono tutti uguali ogni mese. Le altre spese fisse includono premi assicurativi, canoni, contributi associativi o canoni (come il tuo locale Camera di Commercio o delle tasse di piccole dimensioni associative o un’associazione di imprese). Alcune spese fisse hanno solo bisogno di essere pagati una volta all’anno – ma il loro mantenimento nel vostro budget impedirà di dimenticare.

Costi Fluttuanti

Una buona parte delle spese del ristorante sono fluttuanti, comprese prezzi dei generi alimentari, salari orari, e le utility. Durante la fase di avvio di un nuovo ristorante, può essere difficile da prevedere con precisione questi costi fluttuanti. Tuttavia, dopo pochi mesi, o anche un paio di settimane, si dovrebbe essere in grado di bilanciare tali costi, in base alle proprie vendite del ristorante.

I costi di un ristorante fra spese fisse e variabili. ultima modifica: 2015-08-27T20:22:00+00:00 da admin