Perché mangiare cibo indiano: 3 buone ragioni

autore articolo Veronica Balzano data articolo 29 Giugno 2015 commenti articolo 0 commenti

Perché mangiare cibo indiano? Abbiamo visto attraverso un interessante articolo sul Washington Post di questa settimana, dal titolo – “Gli scienziati hanno capito ciò che rende il cibo indiano così delizioso” il quale parla del  subcontinente indiano che è la patria di oltre 1 miliardo di persone che dispone di una ricca tradizione culinaria che si basa molto sull’utilizzo di spezie e sapori forti.

I Piatti occidentali spesso usano meno ingredienti di piatti indiani. In molti casi, gli ingredienti utilizzati in un piatto condividono gli stessi composti aromatici. Come risultato, molti piatti indiani fanno sentire come se ci fosse una festa in corso in bocca. Anche se questo può creare un sovraccarico sensoriale per alcune persone.

Quindi, perché mangiare cibo indiano? Ci sono diversi vantaggi per incorporare la cucina indiana nella vostra cucina:

1 –  Il cibo indiano è davvero ottimo. Anche se non vi piace il cibo piccante, in molti casi è possibile richiedere le versioni meno piccanti di un piatto in un ristorante.

2 –  La cucina indiana è generalmente sana. C’è una grande enfasi su ingredienti vegetali , che rendono un paradiso per i vegani e vegetariani. Ad esempio, avere una lenticchia al posto di un hamburger vegetariano. L’uso delle spezie riduce drasticamente la necessità di sale infatti molti delle spezie hanno benefici per la salute.

3 –  Gli Ingredienti per il cibo indiano sono a buon mercato. Una libbra di lenticchie costa una frazione del prezzo di una libbra di carne rossa.

UN CONSIGLIO

Mentre si prepara piatti indiani in casa può sembrare scoraggiante in un primo momento, ma una volta che si ottiene la mano di esso, è piuttosto rapido. La maggior parte dei curry possono essere fatti in anticipo per una settimana prima e lasciare in frigo.

Caratteristiche del cibo indiano

Quando ci si appresta a scoprire le ricette di altrettante culture potrebbe essere molto difficile riuscire ad apprendere quali siano i passaggi più importanti in grado di riuscire a realizzare dei piatti perfetti e super gustosi. Il cibo indiano è caratterizzato da sapori e odori abbastanza forti il che potrebbe rendere non molto semplice il processo di preparazione. Riuscire a dosare in modo giusto le spezie potrebbe richiedere parecchie abilità. Il rischio potrebbe essere quello di preparare dei piatti troppo saporiti o salati rovinandone l’assenza. Ma vediamo quali sono le caratteristiche del cibo indiano e in particolare quali siano gli elementi fondamentali di queste preparazioni. Principalmente si tratta di una dieta vegetariana costituita da legumi e cereali.

Tanta frutta e verdura è presente all’interno delle preparazioni di cibo indiano, ma non solo, anche tante spezie e tanti condimenti caratterizzano queste preparazioni. Come è noto il cibo indiano è molto saporito, per tale ragione esistono tanti tipi di condimenti che rendono queste preparazioni così deliziose. Uno dei principali ingredienti è il ghee, o burro chiarificato tipico indiano che viene spesso utilizzato per completare tantissime ricette.  Il chutney è uno dei preparati indiani più famosi insieme alle ricette al curry. Il chutney però risulta essere l’ideale per il fatto che è realizzato semplicemente da composti di frutta e verdura. Insomma, è chiaro che questo tipo di cibo è l’ideale per tutti coloro che desiderano provare qualcosa di nuovo volendo seguire diete assolutamente leggere e salutari.

Cibo indiano come cibo sano

Abbiamo chiarito che il cibo indiano, per quanto sia particolarmente saporito e ricco di spezie tende ad essere perfetto per diete abbastanza salutari. Questo è uno dei motivi per i quali, consumare regolarmente ricette tipiche indiane possa essere davvero funzionale. Il fatto che le ricette indiane siano realizzate prevalentemente con ingredienti come frutta e verdura fa in modo che coloro che vogliono dimagrire o seguire un regime alimentare di qualità possano optare per ricette diverse dal solito. In questo modo si potrà arricchire la dieta vegetariana con preparazioni originali.

Perché mangiare cibo indiano?

Nelle preparazioni indiane è molto comune l’uso del mango che può essere consumato sia acerbo che maturo con l’aggiunta di sale. Questo frutto può essere utilizzato sia per la preparazione di ricette dolci, sia per la preparazione di ricette salate, un pizzico di inventiva non potrà che giovare. Anche il cocco si presenta come uno dei principali ingredienti per questi tipi di preparazioni. Questo alimento può essere utilizzato sia essiccato sia fresco e può arricchire tantissime preparazioni.

Quindi, volte provare a dimagrire o a seguire un regime alimentare più sano privo di derivati animali? La scelta potrebbe ricadere sul cibo indiano consentendovi così di non perdere affatto il gusto del buon cibo.

Cibo indiano: cibo sano e saporito

Quando si pensa al cibo salutare spesso possono venire in mente delle preparazioni abbastanza sterili fatte di cereali e legumi con poco sapore. Invece, scoprire il gusto delle preparazioni indiane potrebbe aprirvi un mondo. Tutto ciò che bisogna fare è rispettare alcuni passaggi di determinate ricette. Nel caso in cui vogliate gustare i sapori della tradizione indiana potrete seguire molte ricette simpatiche. Di seguito ve ne proporremo una molto interessante.

Chutney 

Come detto in precedenza il chutney è un delizioso condimento indiano perfetto per guarnire tantissime tipologie diverse di pietanze della tradizione indiana. La consistenza di questa preparazione può essere cremosa, più o meno densa, oppure granulosa. Insomma la scelta spetta a voi e ai vostri gusti. Il consiglio quando si prepara questo tipo di ricetta è quello di riuscire a trovare il giusto equilibrio tra dolce, salato e amaro. Ovviamente in qualsiasi caso si ricordi che questi condimenti devono essere caratterizzati dalla presenza di diverse spezie tipiche. Ecco alcune delle spezie che non possono assolutamente mancare all’interno di questo cibo indiano. fieno greco, curcuma, curry, anice stellato, anice, cumino, papavero, coriandolo,  basilico, menta, erba cipollina, zenzero, peperoncino, pepe, aglio. Ciascuno di questi ingredienti è ricco di proprietà favorevoli all’organismo umano; partendo dall’aglio fino a giungere al peperoncino.

Insomma è chiaro perché mangiare cibo indiano faccia così bene e sia così consigliato. Cibo delizioso, salutare e a poco prezzo, tutto ciò che si può desiderare.